Quante ore di sonno perdiamo quando nasce un bambino

Possiamo aspettarci che il bambino dorma tutta la notte? Uno studio spiega quante ore di sonno perdono i genitori quando arriva un bebè.

Regressione del sonno, programmazione di un pisolino, allenamento del sonno insomma: “quando il mio bambino dormirà tutta la notte“, si chiedono tanti neo-genitori.

Ci sono, apparentemente, bambini che lo fanno, e questa è una grande notizia per le loro mamme e i loro papà.

Tuttavia un nuovo studio porta cattive notizie per tutti gli altri.

I ricercatori dell’Università di Warwick hanno studiato i modelli di sonno di 4.600 genitori tedeschi con un bambino nato tra il 2008 e il 2015.

Hanno scoperto che le mamme hanno perso più sonno, riferendo che ciò equivaleva ad un’ora di sonno nei primi tre mesi e poi a 40 minuti di sonno ogni notte nel primo anno del loro bambino.

Le mamme che allattano al seno sono quelle maggiormente colpite, anche se non sono stati influenzati negativamente come le mamme, i papà soffrono di una mancanza di sonno, in media 15 minuti nei primi tre mesi dopo la nascita.

Ma la vera cattiva notizia arriva in risposta a “quando il mio bambino dormirà per tutta la notte?

Né mamme né papà hanno confermato che il loro sonno si è assestato almeno fino a sei anni dopo la nascita del loro primo figlio.

Sono sei anni di sonno disturbato, rotto, poco profondo. Sei anni di dipendenza dalla caffeina, dalle borse sotto gli occhi, da poca energia durante la giornata e dalla sensazione generale di essere, a volte, quasi completamente annientati.

Mentre avere figli è una delle principali fonti di gioia per la maggior parte dei genitori, è possibile che le maggiori esigenze e responsabilità associate al ruolo di genitore conducano a un sonno più breve e una qualità del sonno ridotta anche fino a 6 anni dopo la nascita del primo figlio” Sakari Lemola dell’Università di Warwick lo ha così confermato in una dichiarazione.

Loading...
Potrebbero interessarti

La carne rossa potrebbe essere considerata cancerogena

La notizia è di quelle destinate a far discutere a lungo: se…

Tumore: è possibile fermarlo attraverso un gene

Si parla di “immunoterapia” nella ricerca pubblicata dalla rivista Nature e sviluppata…