Recco, come ti creo una fattoria in una città

Eleonora Gitto

Recco, come ti creo una fattoria in una città.

Giorgio Bientilesi, presidente del comitato commercianti di Piazza Castaldi. Dice: “L’idea mi è venuta andando a una manifestazione simile a Spezia, dove ogni anno ci sono 50mila persone. Siamo convinti che l’evento possa crescere e contribuire a portare gente a Recco”.

E, in effetti, l’idea pare proprio quella buona: la fattoria in città. Laboratori, mercatini, animali e tanta curiosità. Molti produttori locali la domenica si sono trasferiti verso Piazza Gastaldi, con la zona chiusa al traffico. Un animalismo sano e simpatico.

Alla manifestazione ci sono stati i veri e propri protagonisti: conigli, pavoni, criceti, lumache, galline, galli, i pappagalli, le api. Un pezzo di campagna preso di peso e trasportati in città per allietare bambini e adulti. E proprio per i bambini c’è pure l’asinello: il giro del quartiere costa 5 euro, tutto sommato, un prezzo accessibile.

Bientilesi prosegue: “Recco non è solo focaccia al formaggio. I commercianti della nostra zona, leggermente defilata rispetto al centro ma comunque vicina ai grandi nomi della ristorazione, vivono soprattutto di clientela locale; hanno sofferto la crisi ma vogliamo reagire e fare qualcosa per la città e per il tessuto commerciale”.

Next Post

Cristina Marino racconta tutto il suo amore per Luca Argentero

Per Myriam Catania questo è un momento d’oro: tra pochi giorni darà alla luce il suo primo figlio, Jacques, e la fine del matrimonio con Luca Argentero è ormai cosa lontana e passata, anche se comunque spende parole d’affetto per il suo ex compagno, con cui ha condiviso parecchi anni […]