Roma, dimora del VI sec a.C. ridisegna la mappa della città

Roma. Una straordinaria scoperta archeologica degli ultimi anni ha ridisegnato lo sviluppo urbanistico della Città Eterna. Sul colle del Quirinale, tra via Veneto e la stazione Termini, in pieno centro, è stata scoperta una dimora arcaica che risale all’inizio del Vi secolo a.C.

La scoperta della residenza arcaica è ancora più importante grazie al suo stato di conservazione e la sua posizione, che mostra l’estensione dell’abitato in una zona della città che si credeva utilizzata esclusivamente per scopi funerari. La struttura è stata rinvenuta poche settimane fa durante gli scavi di archeologia preventiva della soprintendenza condotti all’interno dell’Istituto Geologico.

Francesco Prosperetti, soprintendente per l’Area Archeologica di Roma, ha commentato: “Questa antica abitazione situata all’interno dell’ex Istituto Geologico di palazzo Canevari si presenta come una delle più importanti scoperte archeologiche avvenute negli ultimi anni e induce a rivedere le nostre conoscenze sullo sviluppo della città tra VI e V secolo a.C., era destino che questa storica sede riservasse una sorpresa nel suo sottosuolo, ma la serie di rinvenimenti emersi è davvero eccezionale. I resti di un’importante abitazione risalente al VI secolo sono stati trovati questa estate a pochi metri da quanto rimane di un immenso tempio del V secolo a.C. che era emerso negli anni scorsi”.

“Stiamo già valutando delle proposte progettuali per una musealizzazione dell’edificio”, ha aggiunto il professor Prosperetti, garantendo che “sarà organizzata una fruizione compatibile con la destinazione d’uso del palazzo e che di certo questi scavi non saranno interrati”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Giove, JunoCam cattura una piccola macchia rossa

Giove ha anche una piccola macchia rossa, fotografata da JunoCam. In realtà…

Venere, segni geometrici perfetti sul pianeta: La Nasa risponde

Le affermazioni degli appassionati di UFO in merito a un’apparente navicella spaziale…