Samsung Galaxy Note 7 FE riveduto e corretto

Redazione

La Samsung non vuole certo lasciare l’amaro in bocca ai suoi affezionati clienti e dunque ha deciso che il nuovo Galaxy Note 7 (riveduto e corretto) si farà ed è anche ufficiale, la cosiddetta versione “Fandom Edition” che naturalmente si presenterà sul mercato, si spera, riveduta e soprattutto corretta dalle problematiche che tanto hanno martoriato l’ultimo dispositivo dell’azienda, ma vediamo nel dettaglio a cosa ha lavorato la Samsung.

Secondo il rapporto pubblicato dal Wall Street Journal nella giornata di mercoledì è accurata, Samsung rilasciala nuova versione del Galaxy Note 7 per la terza volta il 7 luglio.

Samsung aveva già confermato a marzo prevedendo di rilasciare un modello aggiornato del Galaxy Note 7, la terza “versione” del Samsung Galaxy Note 7 sarà presumibilmente chiamata Galaxy Note 7 “FE”, dove “FE” sta per “Fandom Edition.” Finora, la Corea del Sud è presumibilmente l’unico mercato in cui sarà venduto il Galaxy Note 7 FE, e sarà valutato in 700.000 Won sudcoreano, ovvero circa 616 dollari.

Il modello originale Galaxy Note 7 rilasciato in agosto 2016 è stato afflitto da segnalazioni legate alla batteria e a problemi dovuti allo “scoppio” in molti modelli poche settimane dopo la sua uscita. Samsung ha rilasciato un’unità ricondizionata appena due settimane dopo il richiamo iniziale che avrebbero dovuto contenere le correzioni per il problema.

Purtroppo anche i proprietari dei “rinnovati” Galaxy Note 7 hanno lamentato gli stessi problemi fin quando la Samsung ha interrotto la produzione e le vendite del Galaxy Note 7 nel mese di ottobre 2016, appena due mesi dopo la sua uscita. E ‘stato infine scoperto che le batterie difettose sono stati la causa del Galaxy Note 7.

Scetticismo a parte, se il Galaxy Note 7 FE è un vero e proprio dispositivo, è improbabile che Samsung abbia permesso che il dispositivo potesse contenere gli stessi problemi dei modelli originali, visto che entra in gioco la reputazione della società. Sono passati quasi otto mesi da quando Samsung ha interrotto i modelli originali, che avrebbero così dato alla società un sacco di tempo per affrontare la questione Galaxy Note 7.

Next Post

Raffaellà Carrà, il coraggio e la forza della madrina del World Pride

Una regina della canzone italiana, un’icona senza tempo, amata trasversalmente da grandi e piccini, ed anche icona gay, prescelta nientemeno che come madrina del World Pride 2017. Proprio in questa occasione, Raffaella Carrà ha scelto di raccontare la sua vita, le sue gioie e i suoi dolori, in una lunga intervista […]