Sciamani Navajo rivelano: Fine del mondo vicina

Redazione

Una delle più antiche civiltà del Nord America sono gli indiani Navajo anche detti Hopi. Loro stessi credono ancora che i rituali che hanno ricevuto dai loro antenati e che si tramandano fedelmente di generazione in generazione hanno lo scopo di preservare l’umanità sulla Terra.

Gli sciamani navajo possiedono antichi manoscritti, che, secondo la leggenda, derivano dall’ex razza dei bianchi, che morì proprio come l’umanità potrebbe presto morire nuovamente.

Queste fonti antiche affermano che viviamo già sulla “quarta terra“, e le tre precedenti si sono distrutte, dal momento che queste civiltà hanno dedicato la loro vita ai piaceri e alla lotta per il potere. Sfortunatamente, l’attuale umanità non è diversa da loro e al momento si avvicina catastroficamente alla quarta Apocalisse terrestre.

Gli sciamani Hopi fanno tutto il possibile per prevenire questa fine senza gloria, ma finora hanno fallito. L’apocalisse, dicono, si è cominciata ad avvicinare dopo lo scoppio della guerra con l’Iraq.

Gli sciamani Hopi hanno parlato in una conferenza speciale, dove hanno anche mostrato per la prima volta antichi manoscritti e spiegato gli avvertimenti verso l’umanità.

Ma questo non ha fermato il governo degli Stati Uniti, ed è quindi iniziata la terza guerra mondiale, e continua sulla Terra finora, portando l’umanità ad una fine senza gloria.

Tuttavia, secondo i testi degli stessi manoscritti, la razza umana ha una possibilità di sopravvivere, perché il numero di persone giuste sul pianeta sta crescendo.

Una guerra nucleare può distruggere la maggior parte delle persone, ma questa non sarà la fine, un semi-dio verrà a guidare i giusti rimanenti e alla fine stabiliranno una società giusta e felice sulla Terra.

Tuttavia, gli sciamani Navajo concordano, tutto può finire più tristemente, quindi la “missione della speranza” non è solo finalizzata a prevenire l’Apocalisse, ma anche nella continuità delle civiltà. Così hanno fatto tutte le persone spirituali di tutte e tre le civiltà perdute.

E se l’umanità è destinata ad affondare nell’oblio, le conoscenze acquisite e accumulate dalle persone non dovrebbero essere perse per la prossima quinta razza di terrestri.

Next Post

Scienziati rivelano: La morte non è legata al colore nero

Gli scienziati sono fiduciosi che la loro nuova scoperta sarà in grado di aiutare a raggiungere l’obiettivo eterno dell’umanità: l’immortalità. La morte è qualcosa che spaventa da sempre l’umanità. Per secoli, gli scienziati di tutto il mondo hanno cercato di capire che aspetto ha la morte. E oggi si sono […]