Sempre più Over 65 gradiscono la compagnia di un simpatico animale domestico

“L’attività fisica legata al possesso di un animale, contribuisce alla prevenzione e al contrasto delle patologie metaboliche. Mentre la sola presenza di un animale da compagnia contribuisce alla riduzione dell’ipertensione oltre a rappresentare un efficace mezzo di contrasto della solitudine e della depressione”. Sono state queste le parole pronunciate dal Presidente di FederAnziani Senior Italia, Roberto Messina in riferimento a quelli che sono i particolari dati elaborati dall’Osservatorio di FederAnziani Senior Italia emersi dall’analisi di quelle che sono le abitudini degli over 65 e il loro rapporto con gli animali domestici.

“L’indagine evidenzia l’enorme importanza della compagnia degli animali domestici per gli ‘over 65’. Un’importanza che è altrettanto elevata per il Ssn. Il centro studi ha stimato che il possesso di un animale domestico, unito ad una corretta alimentazione, produrrebbe 4 mld di euro di risparmi annuali per il Ssn nella gestione delle malattie croniche (ipertensione, diabete, depressione)”, ha affermato Roberto Messina.

Nello specifico secondo tale analisi a possedere un fantastico animale domestico, che sia esso un cane, un gatto, un canarino o una simpaticissima tartarughina, sono il 39% degli Over 65 e dunque 2,1 milioni di persone disposte a spendere ben 800 euro l’anno per i loro simpaticissimi amichetti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Caffè: scoperti nuovi benefici contro il cancro

Il caffè, quella tazzina che spesso prendiamo più volte al giorno può…

Non era schizofrenia, Barrett aveva la Sindrome di Asperger

Un genio scomparso troppo presto, ma che resterà per sempre nella storia…