Sicurezza stradale, al via la campagna “Occhio alle 2 ruote”

Eleonora Gitto

Occhio alle 2 ruote” è la nuova campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale sostenuta dalla Fondazione italiana per le 2 ruote e promossa da Confindustria Ancma con il patrocinio del Comune di Milano e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Una mobilità sostenibile non può prescindere dalla sicurezza stradale. I dati però raccontano che le nostre strade non sono ancora tanto sicure.

Il numero di incidenti che vedono coinvolti, soprattutto, ciclisti e motociclisti, è davvero impressionante.

Dai dati raccolti dal MAIDS, Motorcycles Accidents In-Depth Study, si evince che il 70% degli incidenti in cui l’errore umano è riconosciuto al conducente dell’altro mezzo, la responsabilità è direttamente collegata alla “mancanza di percezione del veicolo a due ruote”.

ACI e ISTAT ci raccontano invece che diminuiscono gli incidenti mortali (57.978 nel 2013, -15,2% rispetto ai dati precedenti), dei feriti in sella a ciclomotore (15.739, -15,1%), di feriti e vittime a bordo di motocicli (rispettivamente 45.519 -8,9% e 774 -13,5%), ma rimane stabile il numero degli incidenti mortali in sella a ciclomotore rispetto al 2012 (133).

In ogni caso, rimane sempre tanta la gente che muore in moto. Perciò la cosa più saggia da fare è percorrere la via della mobilità sostenibile.

La campagna “Occhio alle 2 ruote” e inserita nel progetto europeo “Road Safety Strategy” promosso da Acem, Association of Motorcycle Manufacturers, l’analogo europeo di Ancma, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori.

A partecipare concretamente all’iniziativa ci sono i servizi di car sharing attivi a Milano e Città Metropolitana come Enjoy, car2go, E-vai, GuidaMi, Twist e Share’nGo.

I finestrini delle vetture condivise e del servizio MyTaxi porteranno ben in vista messaggi adesivi che ricorderanno a guidatori e passeggeri di prestare attenzione a bici e due ruote a motore.

Per saperne di più sull’iniziativa, consultare il sito www.occhioalle2ruote.it oppure seguire sui social l’hashtag #occhioalle2ruote.

Next Post

Nobel 2015, il premio per la Fisica a Kajita e B. McDonald

Al giapponese Takaaki Kajita e al canadese Arthur B. McDonald va il Premio Nobel per la Fisica 2015. I due scienziati hanno meritato il prestigioso riconoscimento per una scoperta inerente ai neutrini: sono stati Kajita e B. McDonald a scoprire che anche queste particelle hanno una massa. Mentre nell’esperimento Super-Kamiokande […]
Nobel 2015, il premio per la Fisica a Kajita e B. McDonald