Sigaretta elettronica: altera il dna nel nostro sangue

Sappiamo bene che rispetto alle sigarette tradizionali non bruciano tabacco e non riempono dunque i nostri polmoni ma pare proprio che producano in ogni caso sostanze tossiche: stiamo ovviamente parlando delle sigarette elettroniche, che a quanto pare possono causare problemi addirittura generando un’alterazione del Dna nel nostro sangue lo rivela una ricerca pubblicata su Scientific reports-Nature.

Nei mesi scorsi, un po’ come  i funghi in autunno, sono spuntati in ogni dove rivenditori autorizzati di sigarette elettroniche: questi dispositivi sono stati pubblicizzati come il metodo più sicuro ed efficace per smettere di fumare la classica “bionda”, avendo ancora la sensazione di fumare, ma senza tutti i danni che il fumo arreca al fisico e all’organismo.

Ma queste sigarette elettriche sono veramente così innocue e sicure?

A quanto pare la situazione sarebbe ben diversa, per non dire opposta: le sigarette elettroniche potrebbero causare seri danni alla salute come alterazioni del Dna nel sangue che sono spesso l’anticamera di patologie tumorali.

E’ la conclusione di una ricerca multidisciplinare dell’Alma Mater Studiorum di Bologna da poco pubblicata su Scientific reports-Nature.

L’esperimento , durato 28 giorni, ha interessato dieci ratti. Gli animali sono stati esposti ai vapori diffusi in piccole camere per un paio d’ore al giorno. Al termine del test, le analisi hanno messo a confronto sangue, urine e tessuto polmonare di altre cavie non trattate.

A quanto pare, le e-cig causerebbero nel tessuto polmonare delle cavie uno stress ossidativo spesso imputato come concausa di tumori, invecchiamento cellulare e malattie degenerative.

«Volevamo dimostrare che le sigarette elettroniche non sono prive di rischi, come sostengono invece le pubblicità – spiega Donatella Canistro, ricercatrice in Farmacia e Biotecnologie nonché principal investigator nell’indagine –. E abbiamo scoperto più di quanto ci aspettassimo: il vapore da sigaretta elettronica ha effetti potenzialmente pericolosissimi per chi lo respira in modo passivo».

«A livello polmonare, il vapore disattiva gli enzimi detossificanti e induce quelli bioattivanti, che trasformano sostanze pre-tossiche in tossiche, le pre-cancerogene in cancerogene. Il vapore causa inoltre uno stress ossidativo sui tessuti, favorendo la produzione di radicali liberi», spiega.

La ricercatrice continua poi : «Il danno forse più grosso, è quello che colpisce le cellule del sangue: i vapori riuscirebbero a danneggiarne il patrimonio genetico, e cioè il Dna». Gli effetti: induzione di patologie complesse che possono portare al cancro o arteriopatie.

“I sostenitori delle e-cig – conclude quindi Donatella Canistro – pubblicizzano la minore emissione di sostanze nocive rispetto alle sigarette tradizionali. È necessario però fare chiarezza: meno pericoloso non significa privo di rischio”.

1 comment
  1. Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l’uomo si sia mai costruito! Inoltre ha un vantaggio inestimabile: prima o poi porta ad un infarto cardiaco che abbrevia la vita del fumatore tanto da risparmiargli di morire di cancro ai polmoni! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui:
    http://goo.gl/WTB0X6 >>> adesso è più facile!

Comments are closed.

Loading...
Potrebbero interessarti

Lenzuola: cambiarle spesso per combattere i batteri

Si annidano nella nostra casa ed in particolar modo nel nostro letto,…

Neoplasie, possibile limitare gli effetti collaterali delle cure

Per fortuna i dati sono confortanti, e a fronte di un numero…