Simona Ventura e Antonella Mosetti il passato che torna a galla

Una donna tradita è capace di tutto, soprattutto quando ha il coltello dalla parte del manico, e a quanto pare anche Simona Ventura ha utilizzato il potere che allora aveva negli studi televisivi per far cacciare una sua rivale in amore.

Tutto è cominciato qualche giorno fa quando Stefano Bettarini, concorrente del Grande Fratello Vip, in diretta televisiva ha elencato tutte le donne con cui ha tradito la sua ex moglie, compresa Antonella Mosetti, anche lei concorrente nello stesso reality.

La “lista della spesa” ha provocato un polverone, che ha portato anche all’esclusione di Clemente Russo, ma ha svelato anche un clamoroso retroscena.

Facendo un tuffo nel passato, nel 2007 per la precisione, sappiamo che Antonella Mosetti era allora la prima ballerina di ‘Quelli che il calcio’ e alla conduzione del programma c’era proprio Simona Ventura, che si era da pochissimo separata da Stefano Bettarini.

Da un giorno all’altro la bella Antonella venne licenziata in tronco per essere sostituita da Ferica Ridolfi: alla luce delle rivelazioni odierne, come leggiamo su Today.it i più maliziosi hanno supposto che dietro ci sia proprio lo zampino della conduttrice, che aveva voluto vendicarsi.

La stessa Mosetti giorni fa aveva dichiarato di aver avuto una breve ma intensa relazione con Stefano: “Ci incontrammo in aeroporto. Io facevo ‘Quelli che il calcio’ e da Milano tornavo a Roma. Lui, da ‘Buona Domenica’, tornava a Milano. È una bella persona. Me lo feci scappare perché ero in una situazione terribile. C’entrava il mio ex e non parlo di Aldo Montano. Dopo aver visto queste foto shock, sono tornata a Roma. Mentre quel rapporto finiva, dentro di me pensavo: “Ah sì? Te la faccio pagare” ha raccontato nella Casa.

Potrebbero interessarti

Gerusalemme la misteriosa reliquia che gli archeologi non sanno spiegare

Arriva da Gerusalemme un misterioso oggetto rinvenuto presso il cimitero. Un’antica reliquia,…

Paolo Ruffini, troppe parolacce al convegno contro il bullismo

Se l’intento era lodevole, il risultato non è stato poi troppo apprezzato:…