Smartwatch, arriva Suunto 9 mentre Apple subisce una class action
arriva Suunto 9 mentre Apple subisce una class action

Seppure ha fatto della perfezione e inattaccabilità il suo marchio di fabbrica, è indubbio che Apple negli ultimi mesi sta compiendo dei passi falsi, ed uno di questi riguarda il campo degli smartwatch, gli orologi intelligenti che pure hanno un buon seguito di estimatori e fruitori.

Dopo le recenti polemiche ed azioni giudiziarie relative alle tastiere dei più recenti MacBook e MacBook Pro, Apple è alle prese con una nuova class action.

Negli scorsi giorni, infatti, è stata depositata un’azione legale contro Apple per i display di Apple Watch: gli schermi, secondo i legali rappresentanti di un gruppo di clienti, sarebbero difettosi tanto da staccarsi dal loro alloggiamento all’interno della scocca. Un difetto originario che colpirebbe tutti i modelli disponibili sul mercato.

La causa, sottoposta ad una corte del North Carolina, afferma che Apple “conosceva o avrebbe dovuto essere a conoscenza di questo difetto” e che lo ha “nascosto di proposito e evitato di spiegarlo” a tutti i suoi potenziali clienti. Non solo, oltre a tacere e negare il problema, pare che la casa della Mela morsicata si sia rifiutata di procedere alle riparazioni in garanzia per i dispositivi su cui si è manifestato il distacco, alludendo a presunte colpe da parte del proprietario.

Intanto, mentre Apple cerca di resistere e soprattutto di mantenere intatta la fiducia che negli anni si è conquistata, in questo settore in enorme crescita si fanno spazio nuovi concorrenti che certamente sono temibili.

Proprio nelle scorse ore è stato annunciato Suunto 9, nuovo sportwatch della casa finlandese progettato per gli atleti e per tutti coloro che amano svolgere attività sportive all’aperto.

Dotato di GPS, il dispositivo integra unabatteria che garantisce un’autonomia fino a 120 ore con GPS attivo, nonché un sistema di gestione del ciclo di vita della batteria stessa che distingue tra le modalità Performance, Endurance e Ultra.

Suunto 9 fa uso di promemoria intelligenti basati sulla cronologia attività per garantirti una batteria carica e pronta per la tua uscita successiva. Se l’orologio rileva un basso livello di carica durante lo svolgimento di un esercizio, suggerisce automaticamente di modificare la modalità batteria.

Robusto e resistente, Suunto 9 è messo a punto per allenamenti e competizioni di grande intensità e lunga durata, ed è stato portato al limite delle sue possibilità attraverso migliaia di ore di test nelle condizioni più estreme: è il compagno fidato con cui condividere ogni avventura.

Il nuovo Suunto 9 ha una cassa in poliammide rinforzata con fibra di vetro e una ghiera in acciaio inossidabile. Ha una cassa da 50 mm e uno spessore di 16,8 mm, impermeabile fino a 100 metri di profondità. Il cinturino è in silicone morbido e resistente. Oltre al GPS integrato contiene un barometro in grado di fornire dati di temperatura e pressione, e di un curioso allarme temporale/tempesta. Possiede un monitor del battito cardiaco da polso dotato di tre sensori.

E’ dotato inoltre della tecnologia Suunto FusedTrack per una maggiore precisione nella tracciatura e misura della distanza, anche in condizioni di risparmio energetico.

Stando a quanto rivelato dal produttore, Suunto 9 dovrebbe sopravvivere sott’acqua a una profondità di un centinaio di metri mentre il vetro zaffiro assicura al dispositivo una maggiore resistenza ai graffi rispetto agli orologi protetti da vetro normale.

Suunto ha inoltre rinnovato la sua App per tracciare tutte le corse e seguire le tendenze di lungo periodo, come l’attività giornaliera e il sonno. Non potevano mancare le funzioni di smart watch, con avvisi di chiamata, messaggi e notifiche direttamente sull’orologio orologio.

Tra le funzionalità dello sport watch si possono citare ancora le 80 modalità sport, la misurazione del battito cardiaco, l’ora di alba e tramonto e l’allarme temporale/tempesta.

Suunto 9 sarà disponibile nelle colorazioni bianca e nera dal 26 giugno al prezzo consigliato di 599 euro.

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Messenger si affranca da Facebook e fa concorrenza a WhatsApp

“Con Messenger, ci siamo concentrati sul creare la miglior esperienza di messaggistica…

Le stelle cadenti dei primi dell’anno, le Quadrantidi

Le stelle cadenti dei primi dell’anno, le Quadrantidi. Chi l’ha detto che…

Vent’anni di storia del rivoluzionario formato Mp3

Il formato Mp3 è passato alla storia per aver cambiato radicalmente il modo di…

Facebook nel mirino della BBC per la pedopornografia

Facebook nel mirino della BBC per la pedopornografia. Nonostante moltissime segnalazioni volte…