Sole, quali sono realmente gli orari migliori per esporsi

La maggior parte di noi aspetta trepidante l’estate per le vacanze, per le temperature calde ma soprattutto per la tanto agognata tintarella.

Riuscire ad avere un’abbronzatura perfetta e uniforme è il sogno di tanti, disposti a stendersi al sole, immobili, per ore, come polli sul girarrosto.

Naturalmente una buona protezione solare è essenziale per evitare danni seri come scottature ma anche melanomi della pelle, ma in generale ci sono ore durante la giornata in cui sarebbe preferibile proprio non esporsi al sole.

Quali sono?

Gli esperti sono concordi nel ritenere che il sole è più sicuro durante l’estate prima delle ore 11:00 del mattino e dopo le ore 16:00 del pomeriggio.

In pratica vanno evitati quegli orari in cui il solleone rispende con una potenza eccessiva, che provoca più danni che benefici.

Fondamentale tenere presente, inoltre, che non basta solo evitare l’esposizione diretta ai potenti raggi solari: è necessario proteggersi anche dalla luce indiretta, perché acqua e sabbia riflettono comunque i raggi del sole, senza contare che anche attraverso il cielo nuvoloso, comunque passano buona parte dei raggi ultravioletti.

Next Post

Quali son i benefici delle bevande vegetali

Le bevande vegetali donano un surplus di benefici: sono dissetanti e possiedono molte vitamine indispensabili per vivere meglio e in maniera più sana. Ecco le bevande vegetali più conosciute e le loro proprietà benefiche. Latte di cocco: a differenza degli altri latti vegetali ha un alto contenuto di grassi saturi, […]
Quali son i benefici delle bevande vegetali