Sono passati 200 anni da quando fu decifrata la Stele di Rosetta

Redazione

La stele di Rosetta è la pietra chiave per la traduzione di tutti i testi dell’antico Egitto.

Sono passati 200 anni da quando fu decifrata la Stele di Rosetta
foto@depositphotos.com

Il filologo francese Jean-Francois Champollion ha decifrato la stele di Rosetta 200 anni fa. Questo risultato ha permesso agli scienziati di leggere antichi geroglifici egizi.

Nel 1799, durante la distruzione del forte di Rosetta (l’attuale Rashid) in Egitto da parte di Napoleone, fu ritrovata sotto le macerie una gigantesca lastra ricoperta di antiche scritte.

Dapprima fu inviato all’Istituto Egizio del Cairo e poi, come molti antichi manufatti non britannici, su richiesta del re, fu portato al British Museum.

La lastra contiene un messaggio ufficiale sul re Tolomeo V, essenzialmente invitando il popolo egiziano ad accogliere Tolomeo V.

Fino a quel momento, i geroglifici erano per lo più illeggibili. Utilizzando queste tre versioni dello stesso messaggio, così come altri testi geroglifici, Champollion è stato in grado di decifrare i geroglifici. Ciò accadde 23 anni dopo la scoperta della pietra.

Il 27 settembre 1822 presentò i suoi risultati all’Accademia delle iscrizioni e della narrativa di Parigi, spiegando al pubblico, compreso il suo rivale, di aver decifrato la lingua dell’antico Egitto. Questo evento ci ha permesso di conoscere molto di più sul mondo antico.

Per quanto riguarda l’attuale posizione della pietra, non è mai stata restituita in Egitto dal British Museum, nonostante le pressioni del governo e degli archeologi egizi.

Next Post

Un misterioso incidente aereo scovato su Google Maps

Scovato attraverso Google Maps il relitto di uno strano aereo che avrebbe subito un incidente nel bel mezzo della Valle della Morte negli Stati Uniti. Il relitto di quello che sembra essere la scena di un misterioso incidente aereo è stato individuato in un deserto su Google Maps. Il luogo […]
Un misterioso incidente aereo scovato su Google Maps