Soul System, le prime parole dei vincitori di X Factor

Nemmeno loro ci credevano: tra i tanti favoriti, la bella Roshelle in primis, alla fine sono emersi loro, che erano stati eliminati e ripescati per una fortuita auto esclusione di un’altra band.

I Soul System si sono aggiudicati la vittoria a X Factor e sono ancora increduli: “Vogliamo dimostrare ai nostri fratelli che un cambiamento è possibile. Che non si deve andare per forza in America o in Inghilterra per avere successo. Anche in Italia può succedere. Molti pensano che se sei di colore in Italia non puoi avere alcuna possibilità di farcela. L’Italia ieri ci ha dimostrato che non è così”.

Quella dei Soul System è la strana favola di cinque ragazzi divenuti ora molto più di un semplice gruppo musicale, forse addirittura il simbolo di un’integrazione possibile, anche tra Verona e Brescia: sono in sei, un gruppo di figli di immigrati ghanesi, nati e cresciuti in Italia e transitati nel giro di sei mesi dai concerti a Bardolino, sul lago di Garda, a un trionfo inatteso perfino dal loro giudice, Álvaro Soler, costretto a ripescarli e poi incredulo davanti alla fama.

“Verona è spesso indicata come una città razzista, ma noi non possiamo che parlarne bene: la gente ci ha seguito fin dagli inizi del nostro viaggio a X Factor, i quotidiani locali ogni giorno scrivono di noi. La Lega? Non ci interessa la politica, l’importante però è che non si mettano a fare leggi sulla musica”, spiegano a chi gli chiede della loro esperienza di vita nel Nord Italia.

“Abbiamo fatto tutti i lavori possibili, da saldatore a catena a buttafuori. Uno di noi, per un certo periodo, ha perfino fatto le pulizie con la madre per una ditta privata. Poi un giorno ci siamo guardati in faccia e abbiamo deciso di mollare tutto e dedicarci alla musica, ai Soul System. Niente distrazioni. Oggi possiamo dire che è andata bene”, hanno confessato a Repubblica.

Next Post

Google, le ricerche degli Italiani del 2016: Nintendo batte Olimpiadi

Le ricerche degli Italiani su Google del 2016: ecco che cosa va per la maggiore. Chi di noi non fa le ricerche su Google? Qualche volta si utilizzano motori di ricerca diversi, ma non c’è dubbio che il più blasonato, famoso e utilizzato di tutti, è proprio Google. Se prima […]
Google, le ricerche degli Italiani del 2016: Nintendo batte Olimpiadi