Space X, appuntamento con Marte nel 2020

Eleonora Gitto

Space X su Marte ci andrà probabilmente nel 2020.

Le imprese spaziali non sono più monopolio degli Enti Pubblici tipo Nasa o Esa. Si stanno facendo avanti negli ultimi anni anche realtà private, come quella dell’imprenditore Elon Musk: SpaceX.

Ma le cose non sono così veloci come si credeva. Ci sono stati sia qualche problema di troppo e sia qualche insuccesso nel lancio di navicelle nello spazio. Non a caso Space X ha deciso di spostare la propria missione, Red Dragon, dal 2018 al 2020.

Chissà, forse sarà stata anche la carenza di finanziamenti, oppure il maggiore interesse che lo stesso Musk ha a tutt’oggi per le macchine elettriche e per quelle a guida autonoma, tipo Tesla.

Fatto sta che il rinvio c’è, e speriamo che il 2020 sia davvero l’anno buono. Lo scopo principale di Red Dragon è di testare tutta la tecnologia essenziale per far sbarcare sul suolo del pianeta rosso attrezzature pesanti.

Se pensiamo che è già difficile far atterrare navicelle leggere con piccoli robot, abbiamo anche l’idea di come possa essere complicata questa missione.

Ultimamente, per l’errore nell’accensione di retrorazzi, è fallita parzialmente anche una missione verso il suolo marziano condotta dall’Esa e dall’Asi, l’Ente Spaziale Italiano.

Next Post

Firenze, fuga rocambolesca dal carcere di Solliciano

A Firenze tre detenuti evadono in modo rocambolesco dal carcere di Solliciano. “Fuga da Solliciano”, potrebbe essere un titolo di un film, invece è accaduto davvero: intorno alle ore 20.00 del 20 febbraio tre romeni si sono calati dal muro di cinta utilizzando il tradizionale lenzuolo. Insomma, una fuga da […]
Firenze, fuga rocambolesca dal carcere di Solliciano