Spegni il cellulare, arrivano i raggi cosmici: la bufala su WhatsApp

Eleonora Gitto

Il cellulare va spento dopo il messaggio Nasa sui raggi cosmici in arrivo, ma è l’ennesima bufala che gira su WhatsApp.

Ora ci infilano dentro pure la Nasa, che finora non era stata al centro di bufale mediatiche e fake vari.

L’annuncio della Nasa riguarderebbe l’arrivo dei presunti raggi cosmici, che potrebbero in qualche maniera condizionare il funzionamento dei nostri cellulari.

Per cui sarebbe utile, dopo il messaggio più o meno di carattere terroristico, spegnere il cellulare.

Tutto questo di notte, fra le 24.30 e le 3.30. Finora non risulta che i raggi cosmici, peraltro difficilissimi da rilevare, abbiano compiuto qualche guaio né a cose né a persone.

Piuttosto, il bombardamento quotidiano di fonti energetiche ad altissima frequenza, dovuto sia all’emissione dei ponti ripetitori per i cellulari, sia ai cellulari stessi, se usati troppo frequentemente e troppo vicino al cervello, potrebbero dare dei problemi.

Su questo la Nasa non è intervenuta, tuttavia esistono studi e sentenze della magistratura che parlano di questi pericoli reali.

Nel frattempo pure la Polizia Postale sembra abbia preso posizione contro il messaggio WhatsApp della Nasa.

E’ opportuno cercare di fermare la catena che si è venuta formando su questa ennesima bufala.

Next Post

Sodimedjo, a 146 anni è morto l'uomo più vecchio del mondo

L’uomo più vecchio del mondo, Saparman Sodimejo, nato sull’isola di Java 146 anni fa, è morto. Il mondo piange la scomparsa di nonno Mbah Gotho, così è conosciuto più comunemente Sodimejo. Lui stessa affermava di essere nato nell’isola di Java il 31 dicembre 1870. Con i suoi 146 anni era l’uomo più […]
Sodimedjo, a 146 anni è morto l'uomo più vecchio del mondo