Steve Hackett, il chitarrista dei Genesis si racconta a Napoli

Eleonora Gitto

Il grandissimo Steve Hackett, chitarrista dei mitici Genesis, si racconta a Napoli.

L’ex chitarrista dei Genesis è arrivato a Napoli per raccontarsi e raccontare la storia di una delle band più famose del mondo.

L’occasione è il venticinquesimo anniversario della rivista Dusk, che parla dell’universo musicale dei Genesis. L’incontro al Maschio Angioino.

Hacket è stato per l’occasione intervistato anche dal quotidiano La Repubblica, al quale ha detto: “La musica che i Genesis hanno realizzato negli anni 70 è di là dal tempo. Ebbe un impatto potente su tante persone che continuano a percepirne la forza”.

“Per me, quell’epoca fu un momento straordinario per la creatività e per espandere ogni genere di idee. Ci sentimmo liberi di manifestare tutte le ispirazioni musicali, senza le costrizioni di quel che sarebbe accaduto in futuro, quando il video ha stabilito le nuove regole di fare musica”.

“Ogni cosa, prosegue Hackett nell’intervista, è importante per un musicista. Senza il pubblico non potrebbe esserci nessuna musica; stare in tour è la linfa vitale di qualsiasi band, e tanto vendere dischi quanto vincere premi danno un senso al tuo lavoro”.

“Ho goduto ugualmente – conclude il chitarrista – sia della musica scritta con i Genesis che di quella prodotta nelle mie opere soliste”.

Next Post

Moto Guzzi, 95 anni ma non li dimostra

Mandello del Lario, cittadina ligure dove ha sede lo stabilimento, è stata letteralmente presa d’assalto dagli appassionati della Moto Guzzi che oggi hanno festeggiato il 95 anni della mitica due ruote. Era il 15 marzo 1921 quando il cavaliere Emanuele Vittorio Parodi insieme con suo figlio Giorgio e l’amico di […]
Moto Guzzi 95 anni ma non li dimostra