Steven Spielberg sceglie la Reggia di Caserta per il suo nuovo film

Eleonora Gitto

La Reggia di Caserta protagonista del nuovo lavoro di Steven Spielberg.

Steven Spielberg arriverà in Campania entro un paio di mesi, pronto a girare le scene del suo prossimo film, “The kidnapping of Edgardo Mortara”.

La storia è tratta da un libro di David Kertzer, adattato per il cinema da Tony Kushner.

Edgardo Mortara è un bambino ebreo passato alla storia come fatto rapire a metà dell’800 dall’allora Papa Pio IX.

Edgardo fu fatto battezzare senza il consenso dei genitori dalla domestica, nell’allora ghetto di Bologna.

Il bambino fu fatto rapire e condotto in Vaticano, con la motivazione che allora tutti i battezzati dovevano avere un’educazione cattolica.

Per il suo ritorno dai genitori intervenne anche Napoleone III.

Quando fu rapito, il bambino aveva 6 anni. Nel film, Mark Rylance sarà Pio IX. Nel cast anche Oscar Isaac e Isaac Eshete.

Nella Reggia di Caserta si gireranno le scene che emulano gli interni del Vaticano.

Altre scene del film saranno girate probabilmente nell’Umbria e nella Tuscia, a Viterbo e Tuscania.

Un film forte, che ricostruisce un episodio dai precisi connotati storici, quando infuriava la battaglia fra Stato Unitario d’Italia e Vaticano.

Next Post

Starbucks, vietato l'ingresso a chi è contro i matrimoni gay

Starbucks vieta  l’ingresso nei suoi esercizi a chi è contro i matrimoni gay. Starbucks, senza mezzi termini, si schiera a favore dei matrimoni gay e in genere dei diritti umani. Già la società americana dei caffè aveva fatto parlare di sé quando si è schierata apertamente contro le politiche isolazioniste e […]
Starbucks, vietato l'ingresso a chi è contro i matrimoni gay