Studio: Inquinamento atmosferico influisce sulla nostra psiche
Inquinamento atmosferico influisce sulla nostra psiche

Secondo una nuova ricerca, condotta nel Regno Unito, anche un piccolo aumento della quantità di sostanze nocive nell’aria influisce sulla crescita della depressione e dell’ansia nelle persone. Gli scienziati hanno scoperto che l’aumento dei livelli di ossido di azoto nell’aria (a causa dei gas di scarico) aumenta il rischio di disturbi mentali del 39%.

Gli scienziati hanno anche scoperto che le persone che vivono in aree con livelli di inquinamento più elevati hanno il doppio delle probabilità di avere problemi psicologici rispetto a coloro che vivono nelle aree meno inquinate. I ricercatori notano che anche altri fattori, come la genetica e un’infanzia felice, sono importanti per la salute mentale, ma a differenza di loro, il problema dell’inquinamento atmosferico può essere risolto.

Lo studio ha coinvolto oltre 1.000 adulti nel sud-est di Londra. Gli scienziati fanno ricerche da cinque anni. Gli autori notano inoltre che i risultati di questo lavoro sono rilevanti per città e paesi di tutto il mondo. Al momento, nel Regno Unito, quasi tutte le aree urbane hanno un livello di inquinamento superiore agli standard accettabili dell’Organizzazione mondiale della sanità e in tutto il mondo il 90% delle persone respira aria sporca.

Inquinamento atmosferico influisce sulla nostra psiche

Il dottor Ian Mudway, uno degli autori dell’articolo, ha affermato che il tasso di disturbi mentali è noto per essere più alto nelle città, poiché c’è meno spazio verde e più problemi sociali. Tuttavia, ha sottolineato che una nuova ricerca ha indicato che anche se le cause socioeconomiche della depressione nelle città vengono superate, l’aria può continuare a essere sporca, con conseguenti danni alla salute delle persone.

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Social Psychiatry and Psychiatric Epidemiology, mette in evidenza gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul cervello. Gli scienziati sanno da tempo che l’aria cattiva colpisce il cuore e i polmoni, ma è stato fatto pochissimo lavoro che ha esaminato gli effetti negativi dell’inquinamento atmosferico sul cervello.

Una nuova ricerca ha collegato l’aria inquinata a un aumento dei tassi di suicidio e ha dimostrato che il rischio di malattie mentali aumenta nelle aree inquinate. Il lavoro precedente ha anche dimostrato che l’inquinamento atmosferico causa una diminuzione dell’intelligenza ed è associato alla demenza. Nel 2019, gli scienziati hanno concluso che l’inquinamento atmosferico può devastare ogni organo del corpo umano.

Loading...
Potrebbero interessarti

Deodoranti: veramente sono connessi al rischio di tumori?

Mai come in queste settimane, con le temperature alle stelle e l’impossibilità…

Le fantastiche proprietà del cumino

L’olio che si ricava dal cumino è un farmaco naturale. Aiuta a…