Sushi, una moda che nasconde delle insidie

Se è vero che, in primis nelle grandi città, è possibile trovare cucine etniche di ogni sorta, è indubbio che un ristorante giapponese lo si trova praticamente ovunque, anche nei paesini più piccoli.

La spiegazione è semplice: la cucina nipponica è diventata una vera e propria moda negli ultimi anni e in milioni ci si sono avvicinati.

Riso e pesce essenzialmente sono alimenti molto amati anche nella nostra cucina, ma nella combinazione realizzata dai giapponesi è veramente irresistibile.

Ma il pesce crudo richiede attenzioni e preparazioni attente, che tutti i ristoranti che proliferano, vendendo cibo a prezzi irrisori, non sono capaci di assicurare.

Ed il pesce non trattato adeguatamente è pericolosissimo per la salute, potendo condurre persino alla morte.

Soprattutto è da temere la presenza di parassiti. L’ insidia maggiore è una larva e si chiama Anisakis: gli esotici bocconcini possono nascondere tale parassita che, una volta ingerito si deposita nell’intestino provocando, nella migliore delle ipotesi, reazioni di tipo allergico più o meno gravi, ma anche forti dolori addominali simili a quelli di una peritonite.

Per evitare questo pericolo, in base alle norme europee il pesce crudo deve essere preventivamente congelato a – 20° C per almeno 24 ore, poiché il freddo, così come il calore della cottura, uccide i parassiti.

Ma i parassiti non sono gli unici pericoli del sushi: nelle carni del pesce si possono accumulare mercurio e altri metalli tossici che causano intossicazioni con sintomi diversi come una debolezza dei muscoli, una difficoltà nel movimento o ai sistemi uditivi e visivi, ecc., spesso difficili da identificare e da associare a questa intossicazione.

Loading...
Potrebbero interessarti

Uomo ricoverato all’ospedale di Lecce viene punto da una zecca

Sta facendo molto discutere, negli ultimi giorni, l’incredibile vicenda che ha coinvolto…

Zika, le zanzare potrebbero presto arrivare anche in Europa

Il virus Zika è l’agente causale di una malattia virale acuta, che…