Tenta di imbarcarsi su un volo completamente nudo

Ha cercato di imbarcarsi completamente nudo su un volo di linea e la sua spiegazione è stata alquanto eccentrica.

Fermato dopo essersi presentato completamente nudo al check-in in aeroporto, l’uomo che ha tentato di imbarcarsi senza vestiti su un volo di linea in Russia, ha semplicemente risposto che i vestiti lo rendevano “meno aerodinamico“.

L’eccentrico passeggero di origini russe, si è spogliato prima di salire a bordo del volo in partenza da Mosca sostenendo, secondo quanto riferito della autorità locali, che i suoi vestiti riducevano la sua capacità di volare.

I filmati di un uomo di 38 anni, la cui identità non è stata rivelata, lo mostrano nudo mentre attende con noncuranza il suo turno per salire a bordo del volo della Ural Airlines all’aeroporto russo Domodedovo di Mosca.

L’intruso senza vestiti è stato poi catturato dal personale dell’aeroporto mentre correva sul ponte e fermato dalla polizia come riferisce il Moscow Times.

Uno dei passeggeri intervistato dalla tv locale REN TV ha confermato: “Ha urlato di essere nudo perché l’abbigliamento riduce l’aerodinamica del corpo e vola con più agilità quando si spoglia“.

Il filmato mostra l’uomo ancora completamente nudo quando viene ammanettato.

Viene visto per la prima volta inginocchiato davanti agli ufficiali nel mezzo di un corridoio, prima di voltarsi di lato e appoggiare la schiena e le gambe contro i fianchi.

L’uomo, originario della città portuale russa di Yakutsk, non ha mostrato segni di ubriachezza, sostengono i testimoni.

Dopo che la polizia ha arrestato l’autore del reato è stato richiesto ricovero in una struttura medica appropriata. L’autore del reato è originario di Yakutsk ma vive nella regione di Mosca“, ha affermato il servizio stampa del ministero dell’Interno.

Loading...
Potrebbero interessarti

Mamma regala tshirt alla figlia, ma c’è disegnata un’orgia

Evidentemente nel disegno della maglietta in realtà non era ben visibile cosa…

Spagna, clandestino morto soffocato in un trolley

Ennesima tragedia della disperazione, perché quando la propria terra offre solo fame…