Teoria del carrello della spesa, sei una buona o cattiva persona?
Teoria del carrello della spesa sei una buona o cattiva persona

La cosiddetta teoria del carrello della spesa ritiene di determinare se sei una persona buona o cattiva.

Gli utenti online sono rimasti divisi su una teoria che afferma che il tuo comportamento, all’uscita di un centro commerciale o di un negozio, è il “test al tornasole finale” che determina se sei una persona buona o cattiva.

Una sorta di test che afferma di essere in grado di determinare se qualcuno è una brava persona o un cattivo membro della società, ha suscitato un enorme dibattito dopo essere diventato virale sui social media.

La “teoria del carrello della spesa” è stata condivisa su Twitter e potrebbe far riflettere due volte sulle tue azioni la prossima volta che hai finito di caricare la tua auto dopo la spesa settimanale.

Ha attirato più di 680.000 Mi piace e 5.500 commenti mentre le persone difendevano ferocemente entrambe le parti chiamate in causa nella discussione.

Va così: “Il carrello della spesa è la cartina di tornasole definitiva per stabilire se una persona è in grado di autogovernarsi. Restituire il carrello è un compito facile e conveniente e che tutti riconosciamo è la cosa corretta e appropriata da fare“.

In questo periodo in molti centri commerciali e negozi, i carrelli sono sprovvisti di moneta da inserire dunque restituire un carrello della spesa è oggettivamente corretto. Non ci sono situazioni diverse da eventuali emergenze improvvise, in cui una persona non è in grado di restituire il carrello“.

La teoria del carrello della spesa.

Allo stesso tempo, non è illegale abbandonare il tuo carrello. Pertanto, il carrello si presenta come esempio del fatto che una persona farà ciò che è giusto senza essere costretta a farlo“.

Non ci sono ammende per non aver restituito il carrello ma allo stesso tempo non otterrai nulla per aver restituito il carrello“.

Devi restituire il carrello della spesa per senso civico. Devi restituire il carrello della spesa perché è la cosa giusta da fare. Perché è corretto“.

Il carrello della spesa è ciò che determina se una persona è un membro buono o cattivo della società“.

Alcuni ritenevano che la teoria fosse assolutamente vera, con qualcuno che ha risposto: “Rido per questa teoria, sono una persona decente e a volte non ho voglia di rimettere il mio carrello a posto“.

Un secondo utente ha risposto: “Alle persone che si oppongono al test non piace ciò che può essere rivelato di se stessi o non possono ammettere a se stessi che sono in realtà inconsapevoli“.

Qualcuno invece ha commentato: “Un buon motivo per non tornare è se sei solo, con bambini piccoli, e sei troppo lontano per andare a restituire il carrello e lasciare i tuoi figli soli in macchina.

Loading...
Potrebbero interessarti

Vede la moglie in tv, ma era stato al suo funerale

Lo shock del marito quando la moglie è comparsa in tv due…

Yogi, vive per 70 anni senza mangiare e bere solo meditando

Nello stato indiano del Gujarat, lo yogi Prahlad Jani è morto all’età…