Terza volta è stata quella buona, cargo Progress lanciato in orbita

Dopo due fallimenti consecutivi si cominciava a temere il peggio, ed invece per fortuna alla fine il terzo tentativo è andato a buon fine ed il lancio del cargo russo Progress, destinato a portare rifornimenti alla Stazione Spaziale internazionale, è stato effettuato con successo dalla base di Baikonur, in Kazakhstan.

La partenza è stata trasmessa dalla televisione russa. Pochi minuti dopo il decollo, mentre il razzo era solo un puntino rosso nel cielo azzurro del Kazakhstan, la navicella si è separata dal terzo comparto, come previsto.   Per portare in orbita il cargo russo è stata scelta la versione tradizionale del Soyuz che porta nello spazio i cargo russi dal 1978 anziché’ la nuova versione, Soyuz 2-1A, esplosa nell’aprile scorso.

La Progress M-28M dovrebbe attraccare oggi alla ISS con tre tonnellate di cibo e attrezzature scientifiche per gli astronauti.

Un primo cargo Progress era andato perduto il 28 aprile scorso, in seguito ad un problema tecnico del lanciatore, e il 28 giugno un malfunzionamento del lanciatore Falcon X aveva portato alla perdita della navetta Dragon, entrambi costruiti e gestiti dalla Space X per conto della Nasa.

Next Post

TIMmusic, realtà italiana di successo vuole aprirsi all’estero

La concorrenza nel campo della musica in streaming in Italia si fa sempre più serrato, e se già Spotify assorbiva una buona fetta di utenza, proprio nei giorni scorsi è arrivato anche Apple Music a sottrarre altra utenza, con la sua offerta di tre mesi di servizio gratuito. Ecco allora […]