Tetto solare, ci pensa l’imprenditore americano Elon Musk

Eleonora Gitto

Tetto solare, ci pensa l’imprenditore americano Elon Musk, che una ne fa e cento ne pensa.

A dire il vero l’idea non è totalmente innovativa, perché ai tetti solari, così come ai muri solari, ci avevano pensato anche altri.

Se tuttavia dietro l’intuizione c’è un uomo brillante come il supermiliardario americano Elon Musk, è un’altra cosa.

Tesla, la società principale del magnate, ha acquistato Solar City, la città del sole, per 2,6 miliardi di dollari, e adesso vuole offrire soluzioni energetiche efficienti e originali per la casa.

Energia pulita per la casa e proveniente dalla casa stesa, se possibile, senza attingerla dall’esterno.

Si tratta della massima valorizzazione dell’autoproduzione.

Dal momento che ogni anno, solo negli Stati Uniti, sono realizzati 5 milioni di nuovi tetti, perché non costruirne direttamente in maniera che producano energia?

I pannelli solari non verrebbero posati sui tetti, come avviene adesso, ma le celle solari sarebbero integrate sulla superficie del tetto stesso.

Ovviamente questo comporterà un certo tipo di manutenzione, tuttavia la prospettiva è interessante, specialmente se i tetti saranno prodotti su larga scala.

L’energia poi sarebbe immagazzinata all’interno di appositi accumulatori, oppure scambiata con le reti elettriche ancora esistenti.

Next Post

Legambiente, Goletta Verde analizza le acque romagnole

Ecco quali sono i livelli di inquinamento delle acque romagnole secondo la Goletta Verde di Legambiente. L’inarrestabile Goletta Verde prosegue il suo viaggio per i mari d’Italia raccogliendo dati tecnici, armata di una tecnologia che le consente di fare rilevamenti precisi e puntuali su tutte le fonti di inquinamento delle acque. […]
Legambiente, Goletta Verde analizza le acque romagnole