Legambiente, Goletta Verde analizza le acque romagnole

Eleonora Gitto

Ecco quali sono i livelli di inquinamento delle acque romagnole secondo la Goletta Verde di Legambiente.

L’inarrestabile Goletta Verde prosegue il suo viaggio per i mari d’Italia raccogliendo dati tecnici, armata di una tecnologia che le consente di fare rilevamenti precisi e puntuali su tutte le fonti di inquinamento delle acque.

Una volta giunta sulle coste romagnole, Goletta Verde, ha portato a termine il suo lavoro, non evidenziando particolari criticità.

Ma alcuni corsi d’acqua, in termini di scarichi, evidenziano problematiche non indifferenti, come ad esempio il torrente Marano a Riccione. Qui la sentenza è che il torrente è fortemente inquinato.

Criticità registrata anche per le acque antistanti la spiaggia del Fosso Pedrera Grande a Rimini.

E non è da meno la foce del fiume Uniti a Lido di Dante di Ravenna.

Ma la preoccupazione va anche in direzione dei reati ai danni del mare, rilevati dalle Capitanerie di porto regionali.

Il numero di questi reati, è aumentato nel 2015 del doppio rispetto all’anno precedente. Si tratta di circa 5 reati per ogni chilometro di litorale.

Un dato preoccupante, rispetto al quale le autorità preposte dovranno mobilitarsi affinché in futuro il numero di questi reati diminuisca sensibilmente.

Next Post

Facebook dichiara guerra a chi blocca la pubblicità

Facebook dichiara guerra a chi blocca la pubblicità. La pubblicità è l’anima del commercio, come si suol dire: ma per certe realtà la pubblicità è molto di più, è addirittura tutto. E questo vale soprattutto per i grandi e grandissimi social, come ad esempio Facebook. Se si tiene conto che […]
Facebook dichiara guerra a chi blocca la pubblicità