Thailandia: Turista fa un selfie e precipita da una cascata
Thailandia Turista fa un selfie e precipita da una cascata

In alcuni casi sono gli “scatti” più pericolosi perché rivolti a noi stessi, si arriva addirittura a rischiare la vita per un selfie ed in questo caso si è andati oltre, perdendola la vita.

L’incidente è avvenuto giovedì pomeriggio sull’isola tailandese di Koh Samui, famosa per le sue spiagge di sabbia bianca e le escursioni nella giungla.

Un turista francese 33enne è morto dopo essere scivolato in una cascata mentre cercava di fare un selfie. Lo ha riferito la polizia locale.

L’uomo è caduto nella cascata Na Mueang 2, nello stesso punto dove a luglio è morto un turista spagnolo.

Ci sono volute diverse ore per recuperare il corpo perché il terreno è molto scivoloso”, ha detto il tenente Phuvadol Viriyavarangkul. “Il suo amico ci ha detto che stava cercando di fare un selfie, è scivolato e caduto“.

Secondo uno studio del 2018 gli incidenti con lesioni personali hanno ucciso 259 persone in tutto il mondo tra ottobre 2011 e novembre 2017.

Tutto perché se in fondo può essere una bella sensazione guardare il proprio selfie e accorgersi di aver dato vita a un’opera fantastica, può essere altrettanto sciocco perdere la vita per scattare un selfie che non vedremo mai.

Un selfie non dovrebbe mai costare la vita a nessuno. Uno studio choc dell’All India Institute of Medical Sciences, rivela che fra il 2011 e il 2017, sono morte accidentalmente 259 persone durante lo scatto di selfie.

fonte@Sportello dei diritti – Foto@Peakpx

Loading...
Potrebbero interessarti

Non paghi le tasse? Ti ritiriamo la patente

Una singolare soluzione adottata in Slovacchia per chi ha deciso di evadere…

Irlanda, monta la protesta dopo un’incredibile assoluzione

Non dovremmo stare qui a precisare che uno stupro, con qualsiasi modalità…