Tina Cipollari si è separata dal marito Kiko

Se ne vociferava da mesi, ed ancora una volta il gossip ci aveva visto giusto: nonostante i diretti interessati hanno più volti smentito il tutto, alla fine hanno dovuto svelare la realtà.

Tina Cipollari e suo marito Kiko Nalli si sono separati: l’opinionista di Uomini e Donne, che negli ultimi tempi si è ritagliata numerosi altri ruoli in Rai e Mediaset, ha messo fine alla sua relazione col compagno, che aveva conosciuto oltre un decennio fa negli Studi di Uomini e Donne, e che gli ha dato tre meravigliosi figli.

Dopo varie dichiarazioni e smentite sul loro rapporto, la Cipollari ha finalmente raccontato come stanno davvero le cose tra lei e il nuovo stylist di Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque.

Lo scorso luglio, Tina aveva rivelato al settimanale Nuovo durante un’intervista: «Direi che ho quattro figli, visto che mio marito è il più bambino di tutti: quell’uomo non è mai cresciuto!» e poi aveva aggiunto: «Come padre è fantastico: mi dà una grande mano. Come marito invece è proprio una tragedia».

L’opinionista ha quindi rilasciato un’altra intervista a Nuovo Tv in cui ha dichiarato che effettivamente lei e il marito hanno deciso di separarsi. “Siamo separati, ma abbiamo un buonissimo rapporto” avrebbe raccontato in esclusiva al settimanale diretto da Riccardo Signoretti.

La loro storia d’amore è nata nel 2005 ma sembra quindi che sia arrivata definitivamente al capolinea. Ma come mai hanno trascorso l’estate insieme nonostante avrebbero già deciso di lasciarsi?

Sempre secondo il giornale diretto da Signoretti, Tina avrebbe fatto in modo di smentire le notizie sulla fine del matrimonio con Kikò probabilmente per non dare un dispiacere ai figli Francesco, Gianluca e Mattias. Sarà vero?

La notizia ha sorpreso tutti i fan di Uomini e Donne: Tina è nuovamente “sul mercato” e userà nuovamente gli studi Mediaset per trovare un nuovo amore?

Next Post

Chikungunya, aumentano i casi: a Roma è guerra tra le istituzioni

Scoppia la guerra tra Comune di Roma e Regione Lazio a causa dell’aumento dei casi di Chikungunya. Il Sistema regionale di sorveglianza malattie infettive, Seresmi, informa prontamente la Regione dell’aumento dei casi di Chikungunya, la malattia virale diversa dalla malaria ma che pure che viene trasmessa dalle zanzare. La Regione […]
Chikungunya, aumentano i casi a Roma è guerra tra le istituzioni