Tricotillomania, il bisogno ossessivo di strappare capelli e peli

La maggior parte di noi, quando siamo nervosi o stanchi o magari ansiosi, possiamo avere delle piccole manie, dei “rituali” che ripetiamo.

C’è chi si tormenta le labbra, chi ondeggia col corpo, chi si attorciglia qualche ciocca di capelli: nulla di strano direte voi.

Ma sapete che proprio il toccarsi ossessivamente i capelli, l’attorcigliarli, il tirarli può diventare un’ossessione, una vera e propria patologia?

Sì, si tratta della tricotillomania, anche nota come TTM, tricomania o disturbo da strappamento di peli: è un disturbo psicologico caratterizzato da un persistente ed irrefrenabile bisogno di strapparsi capelli e/o peli di qualsiasi altra area del corpo, per ragioni non estetiche.

L’atto patologico può infatti essere orientato ad estirpare anche sopracciglia, ciglia, barba, peli che ricoprono addome, gambe, braccia, ascelle e persino zona pubica.

Tricotillomania, un bisogno compulsivo.

Il disturbo può presentarsi in diversi gradi di gravità, ma nei casi più gravi la tricotillomania può portare ad una permanente perdita di peli o a danni alla pelle.

In generale, avendo cause prettamente psicologiche, la cura della tricotillomania prevede un lavoro sulle cause psicologiche che causano il disturbo e sulla riduzione dei comportamenti compulsivi.

La terapia farmacologica è invece usata solo nei casi più gravi, per diminuire l’ansia, la depressione e i sintomi ossessivo-compulsivi.

Next Post

Autostrade avvia le procedure di risoluzione del contratto col Governo

Il governo chiederà la risoluzione del contratto con Autostrade per l’Italia? Niente affatto, perché Autostrade per l’Italia (Aspi) ha deciso di giocare d’anticipo e, mentre il governo era impegnato nel far approvare la faticosissima manovra di bilancio che ha ricevuto la definitiva approvazione nella giornata di ieri, ha annunciato di avviare […]
Autostrade avvia le procedure di risoluzione del contratto col Governo