Trieste, corista critica in chat le opere: sospesa

Eleonora Gitto

A Trieste la corista critica in chat le opere e viene sospesa.

La corista si chiama Silvia Russo ed è stata sospesa per aver duramente criticato in chat su Facebook sia il mondo della lirica in generale che la gestione del teatro lirico cittadino.

Le critiche della donna riguardavano probabilmente una rappresentazione del teatro Verdi, rispetto alla quale aveva scritto che “Gli ultimi spettacoli avevano un livello da terzo anno di conservatorio se va di lusso… e regie penose”.

La risposta è arrivata direttamente dal Sovrintendente, che le ha inviato una contestazione scritta: “Il contenuto della chat e le espressioni utilizzate, oltre a essere denigratorie, violano le norme e i principi del codice etico di correttezza e buona fede che devono connotare i comportamenti dei destinatari, tra cui i dipendenti, volti alla salvaguardia e tutela dell’immagine della Fondazione”.

Risposta degli avocati della Russo è stata pressoché immediata: “Le espressioni della signora Russo erano tese unicamente a costatare la crisi in cui il teatro lirico e in generale la cultura si trovano attualmente nel nostro Paese. Tale conversazione rientra nel pieno esercizio del diritto di critica e di opinione. Ovviamente la sospensione dal servizio e conseguentemente dallo stipendio è stata impugnata”.

Next Post

Torino: "Sono un bambino sporco", genitori condannati

A Torino un bambino è stato costretto ad andare in giro con un cartello al collo su cui era scritto: “Sono un bambino sporco“: i PM condannano per maltrattamenti di genitori adottivi. Quella del piccolo bambino ucraino adottato da una coppia di Torino è una storia triste. Una delle tante […]
Torino: "Sono un bambino sporco", genitori condannati