Un bagno pubblico scatena incredibili polemiche tra i cittadini

Un bagno pubblico ha scatenato numerose polemiche per il suo design alquanto originale che non tiene affatto conto della privacy dei cittadini.

Destinato a scatenare una marea di lamentele, il bagno pubblico con pareti di vetro che affligge i cittadini, soprattutto nelle ore notturne, di Edmonton è diventato invece un popolare punto di riferimento per coloro che hanno una mentalità un po’ diversa.

L’ Edmonton Sun ha riferito giovedì che il bagno pubblico, costruito nel 2012 su Whyte Ave. e Gateway Blvd., è diventato una calamita di reclami e un passaggio fisso quasi quotidiano parte delle forze di polizia della città, che affermano che viene regolarmente utilizzato come rifugio per i vagabondi, un luogo per bere alcolici o per tossicodipendenti.

A parte il fatto di avere qualcuno lì 24 ore al giorno a monitorarlo, non vedo altra possibilità come soluzione a lungo termine“, ha detto Const. Dan Tallack, del servizio di polizia di Edmonton.

Il bagno è sviluppato con un’architettura molto originale, interamente in vetro la struttura in pratica non attrae quelli che dovrebbero essere i “normali” utilizzatori.

La polizia afferma che la mancanza di servizi sociali locali può essere la causa degli “usi alternativi” del bagno, facendo notare che i mesi invernali producono meno incidenti come un rifugio per senzatetto offerto per molte ore durante il freddo.

Cherie Klassen, direttore esecutivo della Old Strathcona Business Association, ha descritto il bagno pubblico come “pericoloso e poco attraente“.

Mentre una compagnia di pulizie, sotto contratto, deve pulire il bagno cinque volte al giorno, gli addetti non si occupano del bagno se c’è qualcuno dentro che li fa sentire insicuri.

pic@EdmontonJournal.com

Loading...
Potrebbero interessarti

Balli caraibici e latino americani: voi conoscete le differenze?

Ci sono persone che amano la musica e la danza in tutte…

Nascono tre gemelle identiche, due siamesi

Evento straordinariamente raro in Texas, negli Stati Uniti. Una donna ha partorito…