Un miliardo e mezzo di mascherine inquinano gli oceani

Redazione

La pandemia di coronavirus potrebbe avere gravi conseguenze ambientali: più di 1,5 dei 52 miliardi di mascherine mediche prodotte quest’anno finiranno per inquinare i nostri oceani. Questa è la conclusione raggiunta dall’Ocean Protection Group Oceans Asia, il suo rapporto è pubblicato sul sito web dell’organizzazione.

Un miliardo e mezzo di mascherine inquinano gli oceani

Secondo le stime degli ecoattivisti, questo porterà un ulteriore inquinamento degli oceani del mondo di 4680-6240 tonnellate di plastica. Le maschere sono realizzate in polipropilene, sottili fibre di plastica che impiegano 450 anni per decomporsi. L’organizzazione osserva che nel tempo le mascherine si disintegrano in microscopiche di plastica, che possono rappresentare una seria minaccia per gli ecosistemi degli oceani.

L’inquinamento plastico dell’oceano sta uccidendo circa 100.000 mammiferi marini e tartarughe ogni anno, oltre un milione di uccelli marini e ancora più pesci, invertebrati e altri animali“, ha detto Gary Stokes, COO di Oceans Asia. 

L’attivista ha sottolineato che l’inquinamento influisce negativamente anche sulle industrie della pesca e del turismo, costando all’economia globale circa 13 miliardi di dollari all’anno.

Come una delle misure per affrontare l’inquinamento degli oceani, l’organizzazione ha consigliato ai governi di incoraggiare l’uso di mascherine riutilizzabili e di aiutare uno sviluppo alternativo sostenibili alle maschere di plastica usa e getta.

In precedenza, scienziati cinesi e americani nelle loro ricerche hanno dissipato il mito del “miracolo ecologico” che si presume sia avvenuto durante la pandemia e che fosse associato a un miglioramento dello stato dell’ambiente. Secondo gli esperti, durante il periodo di isolamento forzato, la quantità di sostanze nocive nell’aria non è diminuita.

Next Post

UK: Uno spray nasale utile contro il covid-19

I primi studi clinici nel Regno Unito relativi ad uno spray nasale che ha dimostrato di uccidere il 99,9% del coronavirus inizieranno nella giornata di oggi. Lo spray nasale all’ossido di azoto SaNOtize (NONS) è progettato per uccidere il virus nelle vie aeree superiori del naso, impedendogli di incubare e diffondersi ai […]
Uno spray nasale utile contro il covid-19