Usi le carte di credito? Attenzione sono un ricettacolo di germi e batteri
Usi le carte di credito Attenzione sono un ricettacolo di germi e batteri

Uno studio proveniente dal Regno Unito ha rivelato il metodo di pagamento meno “sicuro” per la nostra salute.

Quale tra le banconote, le monete e le carte di credito, prepagate e quant’altro sono quelle in gradi di ospitare un maggior numero di batteri?

Abbiamo sempre pensato alle banconote come il metodo di pagamento più “sporco”, in quanto passano di mano in mano, vengono riposte nei portafogli, in tasca, nelle borse, insomma un ricettacolo di batteri.

Oggi però non sono assolutamente da sottovalutare le carte di credito, che risultano essere uno dei maggiori sistemi di pagamento che fornisce terreno fertile per la proliferazione di batteri.

Secondo gli ultimi dati di The Bank of England e The Royal Mint, ci sono attualmente 3 miliardi di banconote e 29 miliardi di monete in circolazione nel Regno Unito.

Con questo numero di monete e banconote che passano tra la popolazione del Regno Unito, esiste un rischio significativo di trasmettere i batteri se alcune abitudini igieniche non vengono seguite correttamente.

Complessivamente quanto sono sporchi i nostri soldi?

Il metodo di pagamento che mostrava il maggior rischio di germi nascosti era la banconota da 10 sterline, poiché mostrava una notevole quantità di crescita dei batteri durante il periodo di crescita di cinque giorni. Con 1 miliardo di queste banconote attualmente in circolazione, ciò evidenzia la necessità di un’adeguata cura nel maneggiare le banconote in generale.

In termini di monete, queste mostravano la maggiore crescita di batteri, tuttavia il metodo di pagamento più pulito era la carta di credito.

Anche se non è una sorpresa scoprire che gli oggetti trasmessi da persona a persona possono nascondere quantità pericolose di batteri nascosti, sembra che la maggior parte delle persone abbia addirittura l’abitudine, in alcuni casi, di tenere la propria carta di credito tra i denti o comunque in bocca.

Il responsabile farmaceutico di Bupa Justin Hayde-West consiglia:

In generale, dovremmo lavarci le mani dopo aver usato il bagno, avere contatti con animali, o dopo aver preparato cibi crudi“.

Lavarsi le mani correttamente è importante in termini di rimozione di sporco, virus e batteri per evitare la diffusione di malattie. L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di usare acqua corrente calda e sapone per pulire i palmi, le punte delle dita e soprattutto tra le dita dove i batteri possono nascondersi“.

Pulire le mani dopo attività più generiche come il passaggio di mano di banconote o carte di credito, non è fortemente consigliato a meno che non si senta particolarmente sporco poiché pulire le mani troppo spesso può avere un effetto negativo sulla pelle.”

Foto@Pexels

Loading...
Potrebbero interessarti

Meno rughe con la bava di lumaca

La bava di lumaca è ricca di principi attivi idratanti energizzanti, questa…

Diabete e zucchero la correlazione cambia completamente

I collegamenti tra zucchero e diabete sono più complicati di quanto la…