Vaccino Covid, il richiamo può servire per le varianti

Redazione

I vaccini contro il coronavirus che causa il COVID-19, sono più che mai fondamentali a questo punto. Tra i vaccini ora disponibili, compreso quello di Pfizer / BioNTech , Moderna o anche AstraZeneca, il punto comune è il fatto che richiedono 2 iniezioni, prima di poter garantire una maggiore protezione.

Vaccino Covid il richiamo puo servire per le varianti

Di fronte al recente studio inglese che suggerisce di posticipare la somministrazione delle due iniezioni per massimizzare l’effetto protettivo del vaccino, in particolare per quello di AstraZeneca, il direttore del NIAID (National Institute of Allergy and Infectious Diseases), il dott. Anthony Fauci, ha condiviso il suo punto di vista.

Lo scienziato ha sottolineato che con le varianti che continuano ad apparire una dopo l’altra, i vaccini stessi, se mal somministrati , potrebbero essere all’origine di nuovi ceppi di Sars-CoV-2 , più intelligenti e più resistenti.

Secondo Fauci, il mancato rispetto dell’intervallo di tempo consigliato tra le due iniezioni potrebbe quindi permettere al coronavirus di mutare nel frattempo e, successivamente, i vaccini saranno sempre meno efficaci.

Per informazione, rispetto a quella del vaccino AstraZeneca, l’efficacia dei trattamenti preventivi di Pfizer / BioNTech e Moderna è molto maggiore. Per quanto riguarda il prodotto Pfizer / BioNTech, per garantire un’immunità superiore al 90% contro COVID-19, la seconda dose deve essere iniettata 21 giorni dopo la prima. Un intervallo di tempo che scende a 28 giorni per Moderna.

Mentre la prima somministrazione fornisce una protezione significativa, Fauci sottolinea anche l’importanza della seconda. E secondo questo specialista, è fondamentale che venga fatto entro i tempi indicati. Questo può solo rafforzare il sistema immunitario, che sarà in grado di combattere meglio contro Sars-CoV-2.

Sempre secondo lo specialista, le persone non dovrebbero più temere gli ultimi ceppi di Sars-CoV-2 apparsi nel Regno Unito e in Sud Africa , che continuano a diffondersi anche negli Stati Uniti e in Europa. Parlando di nuove varianti di Sars-CoV-2, una seconda iniezione troppo tardi può solo creare più varianti.

Secondo il dottor Fauci, se le persone non rispettano gli intervalli di tempo raccomandati tra le due iniezioni, sarebbe quindi prevedibile l’emergere di molti altri ceppi del coronavirus

Come tutti sappiamo, quando un virus cambia host, muta. Si adatta e diventa sempre più robusto. Pertanto, se un individuo che ha ricevuto solo la prima dose di uno dei vaccini disponibili e non gli viene somministrata presto la seconda dose richiesta, in tempo, ciò può causare mutazioni molto pericolose nel virus.

Quindi, per evitare che la vaccinazione si rivoltasse contro di noi, Fauci consiglia di rispettare l’intervallo di tempo consigliato tra le due iniezioni.

Next Post

Elon Musk avverte: Qualcosa nello spazio uccide la vita

L’inventore e imprenditore Elon Musk ha già parlato delle esperienze di invio di esseri umani su Marte, con il suo progetto spaziale. Oggi si teme che l’umanità non raggiungerà mai un altro pianeta, poiché verrà distrutto. L’azienda di Elon Musk, secondo l’imprenditore, può affrontare grossi problemi in caso di scoppio […]
Elon Musk avverte Qualcosa nello spazio uccide la vita