Waldorf Astoria è dei cinesi, Obama non vuole dormirci

Redazione

Niente più Waldorf Astoria, l’imponente e famosissima struttura americana è stata infatti acquisita da un gruppo cinese.

Per motivi di sicurezza dunque, da oggi in poi il presidente Obama non soggiornerà più nella struttura quando si troverà a New York, oltre a lui anche la delegazione non potrà più soggiornarvi, in particolar modo nel periodo dell’assemblea delle Nazioni Unite.

La famosissima struttura alberghiera è stata acquisita da un gruppo cinese, per la precisione dal gruppo assicurativo: Anbang Insurance Group, per un totale di ben 1,95 miliardi di dollari, proprio in virtù dell’origine del gruppo che ha acquisito l’albergo, non potranno più sostare ne il presidente ne la delegazione a seguito.

Tutto questo per motivi di sicurezza, legati particolarmente a problemi di spionaggio, ma in realtà la risposta ufficiale, o per meglio dire la spiegazione ufficiale della Casa Bianca è stata quantomeno anomala: “circostanze mutate”, queste le parole utilizzate dal quartier generale del presidente Obama.

Da oggi il presidente soggiornerà nel New York Palace Hotel.

Next Post

WhatsApp virus nella posta, parola d’ordine: cancellare

La parola d’ordine è: cancellare, cancellare l’email fatidica non appena vi arriva, si tratta del nuovo virus, o per meglio dire il vecchio virus già visto, della piattaforma di messaggistica WhatsApp. La app infatti è stata colpita, per la seconda volta, da un famoso malware che si insinua nel nostro […]
WhatsApp virus nella posta parola dordine cancellare