WhatsApp, nessun passo indietro sulla privacy

Redazione

WhatsApp ha iniziato l’anno 2021 annunciando modifiche alla sua politica sulla privacy che richiedono agli utenti il ​​consenso per consentire a Facebook di accedere a determinate informazioni dell’utente. 

WhatsApp nessun passo indietro sulla privacy

WhatsApp ha subito un esodo di massa di utenti e sta cercando un modo per tornare in auge. In definitiva, gli sviluppatori dell’applicazione hanno deciso di ritardare la modifica relativa alla politica sulla privacy, che doveva operare da febbraio 2021.

Tuttavia, il passaggio alla nuova policy è inevitabile ed entrerà in vigore il 15 maggio 2021. 

WhatsApp non informerà visualizzando una notifica a schermo intero: l’applicazione includerà un promemoria nelle chat e incoraggerà tutti a fare clic sul banner, sperando che la maggior parte di loro semplicemente non lo farà.

Inoltre, WhatsApp promuoverà la sua crittografia end-to-end basata sulla popolarità dei servizi di messaggistica concorrenti. In questo caso, i creatori sperano che un gran numero di persone non presterà attenzione ai cambiamenti che avranno luogo in background. 

Next Post

Cina: Coronavirus non è arrivato dall'estero

Un recente studio avvenuto nella stessa Cina ha mostrato che il coronavirus non è stato importato dall’esterno, ma ha avuto origine dall’interno. In precedenza, molti avevano sostenuto la teoria che il virus fosse stato importato insieme a cibo congelato. L’improbabile versione è stata raccontata da Peter Ben Embarek, capo del gruppo internazionale di […]
Coronavirus non importato in Cina