WhatsApp si potranno ricevere meno notifiche
WhatsApp rompe gli indugi ed introduce le chiamate di gruppo

Il grande merito delle applicazioni di messaggistica istantanee è quello di permetterci di comunicare in tempo reale con tutti i nostri contatti, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi, avendo a disposizione solo una connessione internet.

Se non bisogna neppure soffermarsi a sottolineare i vantaggi di questo collegamento costante, non manca però neppure il rovescio della medaglia: inseriti in gruppi e chat con decine di persone all’interno, ci troviamo sommersi da migliaia di notifiche che non è agevole leggere e neppure ricevere, col rischio che lo smartphone si blocchi per di più.

Tra le varie applicazioni, una delle più usate e amate è WhatsApp, che già nel recente passato ha dato la possibilità di silenziare le chat, per non ricevere notifiche costanti, giorno e notte, ma a quanto pare col prossimo aggiornamento arriverà una nuova ed ulteriore novità.

A comunicare l’indiscrezione è il sempre ben informato WABetaInfo.

Secondo le indiscrezioni a quanto pare arriverà su WhatsApp a breve un pulsante rapido per segnare come già letti i messaggi, accanto all’opzione di risposta. Tale pulsante permetterebbe di silenziare l’audio delle notifiche o segnare i messaggi come già letti direttamente dall’anteprima di notifica, senza dover accedere necessariamente all’app.

Questa soluzione, di cui esiste già una versione beta in circolazione, è stata accolta con molto favore dagli utilizzatori della chat. In questo modo sarà possibile evitare – in alcuni momenti della giornata – di essere interrotti dai suoni della chat senza rinunciare ad avvisi più importanti.

Il prossimo aggiornamento, inoltre, dovrebbe puntare anche  sulla sicurezza, con un algoritmo speciale che controllerà le catene di Sant’Antonio prima che queste vengano spedite. Infatti ogni copia e incolla sarà passato al setaccio, con gli utenti che di sicuro saranno più tranquilli.

Ma le novità non sono finite. Finalmente, dopo tanta attesa, dovrebbero coi prossimi aggiornamenti arrivare anche le chiamate e videochiamate di gruppo.

Sulla tabella di marcia annunciata lo scorso dicembre si è un po’ in ritardo: gli sviluppatori, inutile nasconderlo, hanno incontrato non poche difficoltà.

Ancora una volta, però, WabetaInfo ha fatto sapere che grandi novità potrebbero arrivare per la fine di questa stagione.

Alcuni ritardi, invece, sono previsti per lo strumento “Payments”. Il tool che allo stato attuale è presente solo in India, dovrebbe giungere solo a 2019 inoltrato qui da noi.

Infine, vogliamo ancora una volta esortare tutti i fruitori della piattaforma a tenere gli occhi aperti, perché anche in questi giorni sono in giro virus e vere e proprie truffe in cui ancora troppi cadono.

Uno dei messaggi più pericolosi che sta circolando ha il chiaro scopo di mette in pericolo decine di conti Unicredit.

I cybercriminali hanno contattato attraverso un messaggio decine di clienti della banca e li hanno invitati a cambiare le credenziali d’accesso al sito web. Tutto viene giustificato con una velata minaccia di chiusura del profilo.

Al messaggio è allegato un link con un portale web le cui sembianze sono speculari a quello ufficiale Unicredit Le differenze stanno nei dettagli. Il logo, la grafica ed i termini d’uso differiscono dagli elementi originali.

Naturalmente, effettuare il login su questo sito significa offrire agli hacker le chiavi del proprio conto, per poi ritrovarselo svuotato.

Attenti inoltre a un altro messaggio: al suo interno ci sarebbe scritta la seguente frase: “Tocca il tasto nero qui sotto per ricevere una nuova sorpresa.”

Premendo su di esso, gli utenti bloccano lo smartphone e successivamente cancellano involontariamente ogni contenuto.

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

La gorilla Koko parla col linguaggio dei segni: “L’uomo è stupido”

Ogni anno le personalità più importanti del mondo lanciano dei messaggi con…

Nasa, ecco com’è la Terra vista dalla Luna: la foto è spettacolare

E’ molto frequente vedere bellissime immagini del nostro satellite naturale, la Luna.…

Un iPhone 7 va in fumo, aperta indagine da parte di Apple

Uno smartphone iPhone 7 va in fumo e si fonde completamente: aperta…

Microsoft VS FBI, un’altra battaglia legale in nome della privacy

L’azienda Microsoft ha portato in tribunale il ministro Loretta Lynch, in rappresentanza…