Xavier Dolan, la sua pellicola è pronta a sbarcare in Italia

Ormai il conto alla rovescia è quasi terminato: il prossimo 7 dicembre arriva nelle sale italiane “È solo la fine del mondo”, l’ultimo film di Xavier Dolan, già Gran Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes e candidato per il Canada all’Oscar.

La pellicola è un film teatrale, recitato da attori in stato di grazia e con un testo disperato e forte.

La pellicola è incentrata su Louis, uno scrittore malato terminale, che torna a casa dopo molti anni di assenza per comunicare ai suoi famigliari la triste notizia. Dovrà affrontare la madre, il fratello, la sorella e la cognata, le nevrosi e i silenzi che lo avevano spinto ad andarsene 12 anni prima. Il cast è composto da attori francesi di grande fama internazionale, da Gaspard Ulliel a Marion Cotillard, Léa Seydoux, Vincent Cassel, Nathalie Baye.

Xavier Dolan ha sofferto molto la veemenza di alcune critiche e di commenti che in quei giorni si sono riversati sui social e lo ha spiegato al Corriere della Sera: «Il pubblico sta apprezzando il film e questo fa piacere. Ma mentirei se dicessi che tutto è dimenticato. Non faccio la vittima e cose così ti aiutano a tenere i piedi per terra. Artisticamente può anche essere un beneficio, ma è stato duro umanamente. Mi spaventa l’idea di dovermi costruire una corazza, diventare freddo e cinico».

E al giornalista che lo ha intervistato ha confessato anche le sue paure: «La violenza degli uomini. Mi fa paura, soprattutto, la loro ignoranza, la nostra. Mi fa paura il modo in cui promuoviamo rabbia, intolleranza, fanatismo attraverso i social media. Il mondo come lo conosciamo ci sta scivolando tra le dita. E l’ironia non cambierà le cose. Guardiamo al mondo con humor perché ci fa comodo. Ma è un lusso che non potremo permetterci a lungo. Temo che conosceremo presto tempi incomprensibili per molti di noi. Per questo dobbiamo combattere e informare. E prenderci dei rischi per difendere la libertà».

Next Post

Brando e Bertolucci sotto accusa per la scena del burro

Sotto accusa Brando e Bertolucci per la scena del burro. Sul sito USA di Elle qualche giorno fa è stata pubblicata un’intervista del 2013 alla trasmissione olandese College Tour, nella quale Bertolucci ammetteva che Maria Schneider, nel celeberrimo film Ultimo Tango a Parigi, non era consenziente quando si girava la […]
Brando e Bertolucci sotto accusa per la scena del burro