Ricordo di Pino Daniele a Napoli: Je sto vicino a te

Ricordo di Pino Daniele a Napoli: Je sto vicino a te

0
Ricordo di Pino Daniele a Napoli: Je sto vicino a te

Ricordo di Pino Daniele a Napoli: Je sto vicino a te.

Ennesimo concerto per ricordare Pino Daniele. Stavolta il ricordo si è celebrato al Palapartenope, su iniziativa del fratello di Pino, Nello.

Sono stati distribuiti biglietti gratuiti dal Comune, e dopo 15 minuti dall’apertura del botteghino online sono terminati.

Ora, con tutto il bene che vogliamo a Pino Daniele, alla sua musica, specialmente la prima, nonché al suo talento di musicista doc, ci sembrano un po’ troppi i ricordi del grande musicista, specialmente a Napoli.

Si è perfettamente capito che c’è un’identificazione pressoché totale fra Pino e Napoli, fra Pino e la sua gente; tuttavia un momento di decantazione, chiamiamolo così, senza prenderlo troppo per la giacca e farne una commemorazione ogni 6 mesi, servirebbe ancora di più, secondo noi a elevarne la statura.

Daniele non ha bisogno di tutte queste commemorazioni, ricordi, ricorrenze: Pino Daniele è Pino Daniele e basta così com’é.

Ci sembra che in questo modo la figura di Daniele possa diventare come quella di Maradona, che è ben vivo.

Cioè un’occasione di riscatto fra tante tristezze e miserie che Napoli ancora possiede, e tutte perfettamente integre.

Più che di simboli la grande città del sud ha bisogno di gestione, di atti concreti, di resurrezione, che non c’è.

Padre Pio, il Napoli, Maradona e ora Pino Daniele non servono più in questo senso.

Per cui vanno bene l’altro giorno al concerto Peppe Barra, Dodi Battaglia, Nino Buonocore, Sal Da Vinci, Tony Esposito, un po’ meno Nino D’Angelo e così via.

Ma ora lasciamolo riposare in pace il povero Pino. Concediamoci solo l’immaginazione del ricordo, e poi fra qualche anno lo ritireremo metaforicamente per la giacca.

Nessun Commento

Rispondi