15 anni fa se ne andava il grande Vittorio Gassman

Sembra ieri, eppure sono già trascorsi quindici lunghi anni da quando, il 29 giugno del 2000, nella capitale italiana ovvero Roma, si è spento all’età di 77 anni il celebre attore, regista, sceneggiatore e scrittore italiano, attivo in campo teatrale, cinematografico e televisivo Vittorio Gassman. Nato a Genova, nel quartiere di Struppa, il 1° settembre del 1922 dall’ingegnere civile tedesco Heinrich Gassmann e da Luisa Ambron, Vittorio Gassman si è trasferito molto giovane nella città di Roma dove ha conseguito la maturità classica al Liceo Torquato Tasso e successivamente ha frequentato l’Accademia nazionale d’arte drammatica, la stessa accademia frequentata da altri illustri personaggi tra cui Paolo Stoppa, Rina Morelli, Adolfo Celi, Luigi Squarzina, Elio Pandolfi, Rossella Falk, Tino Buazzelli, Gianrico Tedeschi, Monica Vitti, Luca Ronconi e tanti altri ancora.

Il debutto al teatro per Vittorio Gassman ha avuto luogo nel 1943 mentre invece il debutto cinematografico per Gassman ha avuto luogo nel 1945 con la pellicola intitolata “Incontro con Laura”, pellicola andata perduta motivo per il quale il primo vero debutto cinematografico è stato associato alla pellicola diretta da Giovanni Paolucci ed intitolata “Preludio d’amore”.

Il primo vero grande successo, per l’attore, è arrivato nel 1958 con “I soliti ignoti” , pellicola diretta da Mario Monicelli. L’attore ha sofferto per lungo tempo della sindrome bipolare e si è spento per un improvviso attacco cardiaco nel sonno.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nino D’Angelo, 60 anni a giugno: tutti al San Paolo per il concerto 6.0

In occasione dei 60 anni di Nino D’Angelo, il 24 giugno al…

Beautiful anticipazioni dal 25 al 1° dicembre 2017

Le trame di Beautiful a breve si tingeranno anche di noir con…