A Napoli “Topolino” canta dal balcone

Napoli è una città dai mille colori e dalle mille sfumature, ma anche dai molteplici modi, sovente anche fantasiosi, per sbarcare il lunario in una città che non offre abbastanza al suo popolo.

Lo sa bene “Topolino”, un cantante neomelodico che ha deciso di allietare i turisti deliziandoli con la sua musica nientemeno che dal balcone di casa.

“Topolino”, all’anagrafe Tonino Borrelli, ogni mattina apre i battenti del suo palcoscenico personale, diffondendo musica a tutto volume dai due amplificatori fissati sul davanzale, e poi cala il cesto con il quale raccoglie le offerte dei passanti.

La sua musica però non allieta proprio tutti: i vicini di casa si sono infatti uniti al Comitato per la quiete pubblica presieduto da Gennaro Esposito e hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, la misurazione dei decibel e l’inibizione dello spettacolo non autorizzato, si legge in un articolo su Repubblica.

Come ha fatto sapere un residente nello stesso palazzo: “Il centro antico è un posto meraviglioso ma ci vogliono regole, non dico di vietare la “posteggia da casa propria”, è anche una cosa simpatica, apprezziamo la vitalità di Napoli, ma bisogna anche pensare a quelli che in città ci vivono”.

Dal canto suo Topolino non ci pensa a smettere: “gli amici del vicolo devono sapere che non posso smettere perché’ come dice proprio una canzone ‘je so napulitano e se nun canto je moro’ (sono napoletano e se non canto muoio, ndr)”.

Next Post

Raoul Bova racconta il suo privato e si commuove

Maurizio Costanzo è uno dei pochi giornalisti italiani che, con semplicità e pacatezza, riesce a toccare le corde più profonde dell’animo umano e a raccontare qualsiasi storia, anche la più ordinaria, rendendola straordinaria. Dopo aver ospitato sua moglie Maria De Filippi e la cantante Emma Marrone, alla sua “Intervista” il […]
raoul bova racconta il suo privato