Abbinamenti gustosi che non ti faranno aumentare di peso

Chi l’ha detto che per stare in forma bisogna rinunciare al gusto? Bisogna solo saper scegliere i cibi e abbinarli nel modo giusto e vedrete che non rinuncerete né alla linea né al sapore delle vostre pietanze.

Non ci credete? Ora vi farò alcuni esempi:

a colazione nessuno vuole rinunciare al gusto, vuoi perché è il pasto principale della giornata (per molti) vuoi perché appena svegli si ha bisogno di “coccole”, per stare in forma potreste ad esempio bere latte, caffè, thè, orzo o quello che volete abbinandolo ad una fetta di pane integrale precedentemente tostata con, spalmata sopra, della ricotta mescolata con ciliegie candite tagliate a pezzettini, scaglie di cioccolato fondente e un cucchiaino di miele millefiori o marmellata.

In aggiunta mangiate una manciata di frutta fresca, meglio se rossa (come i frutti di bosco) e della frutta secca come mandorle e noccioline.

Vi sentirete sazie a lungo, avrete energia per tutta la giornata senza, badate bene, intaccare la vostra linea.

A pranzo mangiate verdure cotte (come le zucchine), crude (come sedano e carote) e legumi (lenticchie, ceci, fagioli) abbinandole a salmone affumicato, uova sode e a una piccola manciata di riso integrale (meglio il basmati).

Variate con carni bianche e pesce non solo scottati, sbizzarritevi senza usare grassi, ad esempio fate il pollo alla pizzaiola con pomodori freschi e pezzettini di asiago e il pesce al cartoccio con pomodorini, qualche oliva verde e capperi.

Per merenda consiglio sempre una bella e gustosa macedonia di frutta mista, più colori ci sono meglio è.

E a cena?

Purché mangiate prima delle 8 e senza troppi grassi tutto è concesso: anche la pizza (evitando ovviamente le più caloriche come, ad esempio, la 4 formaggi). Sceglietela con tonno e cipolle; con i pomodorini; ortolana; con rucola, prosciutto crudo e grana e abbinatela ad un contorno di verdura mista grigliata.

Bevete però solo acqua: solo così sarete sicuri di riuscire a bruciare questo piccolo peccato di gola.

Potrebbero interessarti

Depressione post partum, il dramma vissuto da Kathy Di Vincenzo

La vera depressione post partum, il grave problema vissuto da Kathy Di…

Tumore al polmone, a Milano rimosso uno definito inoperabile

C’è ben poco da aggiungere: ancora una volta, nonostante la sanità pubblica…