Acqua a volontà e ghiaccioli per gli animali del Bioparco

Come avevano avvertito i meteorologi, il grande caldo è arrivato, e a risentirne non sono solamente gli uomini, che possono difendersi con condizionatori e bevande ghiacciate, ma anche gli animali, soprattutto quelli provenienti da altri habitat, che magari non sono neppure adatti a calure del genere.

E quindi nel Bioparco di Roma si sta correndo ai ripari, per assicurare anche agli animali qaunto più sollievo possibile. E quindi acqua a volontà per docce rinfrescanti per i licaoni, vasche dove immergersi per le tigri, elefanti e lupi, grandi piscine per gli orsi e ampie zone d’ombra, ghiaccioli di frutta e verdura per dissetare.

“In questo periodo bollente, continua Coccia, le tre femmine di orango – Petronilla e le sue due figlie, Martina e Zoe – ricevono dai guardiani ghiaccioli a base di frutta e verdura fresca a volontà a integrazione della loro dieta giornaliera. Oltre a dare refrigerio, i ghiaccioli sono una forma di arricchimento ambientale e consentono agli animali di rimanere attivi e aguzzare l’ingegno per trovare il cibo”, spiega  il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccia.

Le scimmie più piccole del mondo, che provengono dalla foresta tropicale amazzonica, si nutrono invece di frutta e nettare, con contorno di insetti.

Tanti piccoli accorgimenti quindi per sopportare e superare questo caldo afoso al meglio.

Next Post

Polignano a Mare, uomo pestato perché gay

Facebook lancia il Celebrate Pride, negli Stati Uniti sono state legalizzate le unioni omosessuali in tutti gli stati federali e in molti stati del mondo sono legali le adozioni a coppie gay: il mondo intero si apre al riconoscimento di uguali diritti e dignità senza nessuna discriminazione per il proprio […]