Addio ad Adam West, mitico Batman negli anni ‘60

Negli anni una miriade di attori si sono succeduti ad interpretare una delle maschere più amate di sempre, ma certamente uno dei volti più iconici, che resta e resterà per sempre legato a quel personaggio, è quello di Adam West.

E purtroppo siamo costretti a dirgli addio: l’attore si è infatti spento  88 anni a Los Angeles dopo una “breve ma coraggiosa battaglia contro la leucemia”.

Un portavoce della famiglia ha commentato: “Nostro padre si è sempre visto come il Cavaliere luminoso, aspirava a influenzare in modo positivo la vita dei suoi ammiratori, è stato e resterà il nostro eroe”.

Il suo debutto al cinema risale al 1959 in “I Segreti di Filadelfia” di Paul Newman ma il successo arriva nel 1966 con il ruolo di Batman nella celebre serie televisiva. Il telefilm fu subito un successo, grazie allo stile ironico, camp, lontano dalle atmosfere dark che in futuro avrebbero caratterizzato le produzioni cinematografiche dedicate al personaggio, con le scazzottate a tempo di musica, le scritte onomatopeiche a mo’ di fumetto e il tema musicale composto da Neal Hefti.

Nonostante l’iniziale riscontro di pubblico, la serie venne cancellata nel 1968, alla fine della terza stagione, per bassi ascolti. West, da quel momento, fatica a trovare nuovi ruoli e per vivere partecipa a fiere e festival negli abiti di Batman.

La popolarità del suo personaggio fu però tale che il cartone animato I Griffin lo ha inserito come personaggio nei panni di se stesso: è proprio l’attore a prestare la voce al suo doppelganger, sindaco repubblicano della città di Quahog. Non solo: il personaggio di Batman è comparso anche in diversi episodi dei Simpson e di Johnny Bravo, dove da vero supereroe, si offre di aiutare i cittadini in pericolo.

Fra le sue apparizioni più recenti, il 200esimo episodio di The Big Bang Theory e la serie Powerless.

Nel 2012 ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Next Post

Mediaset rinuncia a comprare i diritti della serie A

Una notizia che lascia onestamente alquanto perplessi, soprattutto per quanto riguarda la motivazione che ha spinto alla scelta, dato che quella ufficiale non convince fino in fondo. Mediaset ha deciso di “non presentare alcuna offerta all’asta” per i diritti tv di Seria A 2018-2021. Lo si legge in una nota in […]