Addio al divieto di transito per i monopattini elettrici

Finora circolare in strada in sella ad un monopattino elettrico non era affatto sicuro, e non parliamo affatto di incolumità fisica: in diverse città se si veniva beccati dai vigili urbani si rischiavano multe salate e persino il sequestro del mezzo.

Ma con l’inizio del nuovo anno è tutto cambiato: in Italia è infatti ufficialmente in vigore una nuova norma che regola la circolazione dei monopattini elettrici e li equipara quasi in tutto ai velocipedi, cioè alle biciclette.

In buona sostanza, i monopattini elettrici assumono lo status di veicoli all’interno del codice stradale e dunque sono liberi di circolare sulle nostre strade.

I mezzi non devono però superare i 20 km/h, devono essere dotati di luci posteriori e anteriori, non devono avere una potenza superiore ai 500 watt.

Per usare il monopattino non è necessaria la patente, non parrebbe obbligatoria l’assicurazione e neppure l’uso del caschetto.

Stop al divieto per i monopattini elettrici (Foto@Wikimedia)

Mentre nelle ore notturne bisogna indossare il giubbotto catarifrangente, in nessun caso sarà possibile portare un passeggero.

È comunque vietato l’utilizzo in vie pavimentate in pietra di fiume, corsie preferenziali vicine ai binari del tram, parcheggi a fondo cieco e gallerie pedonali.

Via libera sulle piste ciclabili e nelle zone 30, vietate le strade dove il limite si alza a 50 e, naturalmente, i marciapiedi.

Next Post

Egitto: Piramidi, nodi di Hartmann e segreti svelati

C’è qualcosa in Egitto che ci tengono nascosto? E’ vero che la piramide di Cheope, l’ultima delle sette meraviglie del mondo rimasta intatta, nella sua geometria nasconde informazioni sull’universo, sul sistema solare e sull’uomo? E’ vero che tanti particolari, ancora misteriosi, stiamo iniziando a comprendere solo adesso, ma ciò che […]
Egitto Piramidi nodi di Hartmann e segreti svelati