Salute

Le stelle di Natale di AIL contro la leucemia

Come ogni anno arriva puntualmente l’appuntamento per una nobile causa che da oltre 45 anni l’AIL promuove e sostiene, attraverso la ricerca scientifica per la cura dei linfomi, mieloma e leucemia, assistere i malati e soprattutto le loro famiglie, seguire il doloroso percorso della malattia prestando loro tutti i servizi legati alla conoscenza, un simbolo come la stella di Natale per ricordare una battaglia che dura da tanti anni.

AIL opera sul territorio nazionale grazie al lavoro e all’impegno di 81 Sezioni provinciali, che affiancano i principali Centri Ematologici italiani. Sono autonome sia da un punto di vista giuridico che amministrativo ed hanno competenza provinciale.

Dal 2006  la raccolta fondi tramite il 5 per mille ha permesso all’associazione di erogare importanti somme che sono state destinate ai progetti di ricerca e assistenza, ma in generale raccoglie i fondi da destinare alla ricerca scientifica e all’assistenza al paziente attraverso diverse iniziative nazionali. Quelle più importanti e conosciute sono senza dubbio: le Stelle di Natale, le Uova di Pasqua e la Giornata nazionale contro le leucemie, linfomi e mieloma che si svolge ogni 21 giugno.

AIL torna in piazza con le sue stelle di Natale

AIL torna in piazza con le sue stelle di Natale

E, come di consueto, anche per questo Natale non mancheranno le sue Stelle: nei giorni 8, 9 e 10 dicembre  è in programma la 29° edizione dell’iniziativa Stelle di Natale AIL, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro.

Era il 1985 quando, grazie all’intuizione della presidente di AIL di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 Stelle di Natale per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale. L’idea fu riconosciuta e apprezzata e quattro anni più tardi scesero in piazza anche le altre Sezioni AIL. Anno dopo anno l’Associazione si è impegnata ad incrementare la sua presenza sul territorio e le Stelle sono diventate una vera e propria icona della solidarietà, che ha contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici.

Nella scorsa edizione sono state distribuite 540.428 piante in 4.857 piazze italiane ed è stato possibile raccogliere € 7.229.102.

Anche quest’anno la Lega Serie A e l’Associazione Italiana Arbitri sostengono AIL con una campagna di sensibilizzazione negli stadi: nel corso della 16ª giornata di campionato in tutti i campi della Serie A verrà esposto, alla discesa in campo dei giocatori, uno striscione che ricorda l’importanza del sostegno alla ricerca scientifica.

Oltre all’acquisto di una piantina, chi vuole sostenere l’Associazione può farlo in vari modi: dall’ 1 al 15 dicembre è infatti attivo il numero solidale 45541, attraverso il quale inviare un SMS per donare 2 € da telefoni cellulari o 5/10 euro da rete fissa.

L’Ail finanzia oggi complessivamente 43 servizi di cure domiciliari; sostiene la ricerca scientifica e le case alloggio Ail, strutture situate nei pressi dei centri ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure.

I rilevanti progressi della Ricerca Scientifica hanno determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti affetti da tumori del sangue, ma è necessario il sostegno di tutti per raggiungere un obiettivo irrinunciabile: rendere leucemie, linfomi e mieloma sempre più guaribili.

About the author

Angela Sorrentino

Angela Sorrentino

Lettrice, appassionata di cinema di gossip, ama molto scrivere, si occupa anche di economia ed altro, a tempo perso il suo hobby preferito è lo shopping, ma senza esagerare.

Add Comment

Click here to post a comment