Alba Parietti, duro attacco a Barbara D’Urso

Nonostante i suoi programmi siano sempre seguitissimi, Barbara D’Urso negli ultimi mesi è stata aspramente criticata, molto più di quanto non avvenga già di solito: la conduttrice è stata infatti accusata di fare una televisione basata sul dolore e sull’estremizzazione delle tragedie altrui, come ad esempio i femminicidi, ma anche il terremoto nel centro Italia o la tragedia di Rigopiano.

Se sul web le accuse si sprecano, un attacco duro e diretto arriva anche da Alba Parietti: ospite del programma di Rai3 Tv Talk, la showgirl ha ribadito il proprio pensiero sulla collega.

Alla domanda sul perché non sia mai ospite del salotto della D’Urso, Alba ha replicato: “Non siamo per niente in buoni rapporti, perché io ho parlato molto male del suo modo di fare televisione, che io disapprovo”.

La Parietti ha poi spiegato che Barbara d’Urso è certamente la conduttrice ideale per un dirigente televisivo, “perché con pochi soldi riesce a ottenere grandissimi ascolti”, ma prende totalmente le distanze dal suo modus operandi: “Per me è lo scempio della dignità umana” .

E non è neppure la prima volta che la showgirl ci va giù così pesante. La Parietti, durante un’intervista a La Zanzara su Radio 24, qualche tempo fa dichiarò: “Barbara D’Urso è un tritacarne, fa uno spettacolo e deve fare ascolti. È una cinica e brava signora della tv che porta a casa risultati ottimi con quattro soldi. Alla D’Urso non importa nulla di Corona. Chi fa la tv non ha più sentimenti, è cinico, come chi fa la radio. Con la tv bisogna sapersi difendere, più si va in tv più diventa tutto una pagliacciata”.

Next Post

Offerte lavoro, assunzioni Zara 2017: le posizioni aperte in tutta Italia

Zara, noto marchio spagnolo di abbigliamento e accessori, per il 2017 cerca personale in tutta Italia. Ecco le posizioni aperte. Zara è un brand che esiste dal 1975. Fu creato da Amancio Ortega e la moglie Rosalía Mera ad Arteixo, in Galizia, regione che si trova nella Spagna del nord. […]
Offerte lavoro, assunzioni Zara 2017: le posizioni aperte in tutta Italia