Alessia Marcuzzi, brutta stroncatura dal Vaticano

In un paese in cui le unioni omosessuali sono ancora un tabu, come anche le unioni civili, la notizia, purtroppo, non fa neppure troppo scalpore: esiste ancora la possibilità di essere tacciati come poco morali per qualche trasparenza in più nel vestirsi ed essere quindi considerati un cattivo esempio per i più giovani.

Protagonisti di questa “brutta” storia è sua malgrado è Alessia Marcuzzi: la presentatrice romana è troppo trasgressiva e dunque non adatta a presentare la festa dei giovani del Giubileo prevista per i giorni 23-24-25 aprile.

Come riferisce Repubblica, Alessia era stata scelta per condurre il grande concerto pop del 23 aprile allo Stadio Olimpico di Roma, con Rocco Hunt, Francesca Michielin, Benji e Fede, Dear Jack, Deborah Iurato e Giovanni Caccamo, Lorenzo Fragola, ma a pochi giorni dall’evento “è stata depennata” dal cast degli artisti.

“Giusto metterla fuori perché conduce programmi, come l’Isola dei famosi, trasgressivi e futili, una artista non opportuna per una festa giubliare”, spiega l’arcivescovo Gianfranco Girotti, Reggente emerito della Penitenziaria Apostolica, il dicastero vaticano sui grandi peccati.

Se pochi giorni fa aveva subito un mare di critiche proprio sul suo modo di condurre questa edizione dell’Isola dei famosi, è proprio questo programma che la condanna.  “Un programma – si legge nelle motivazioni dei collaboratori di Bergoglio – giudicato per contenuti, immagini e atteggiamenti provocatori dei protagonisti e non adatto ai 70mila giovani che interverranno alla kermesse cattolica”.

Al suo posto è stato scelto Simone Annichiarico.

Next Post

Amazon Dash Buttons ora anche per i preservativi

Che i profilattici si potessero acquistare online è più che risaputo, ma il colosso dell’e-commerce, Amazon, adesso consente di farli recapitare a casa solo premendo soltanto un bottone, grazie al servizio Amazon Dash, uno strumento al momento disponibile solo negli Usa, che permette ai clienti Prime di ordinare un prodotto […]