Andare a dormire con le galline, ecco perché si dice così

Redazione

Se siete tra coloro che amano svegliarsi presto la mattina ma soprattutto non amate far tardi la sera, andando a letto prestissimo rispetto a quello che è considerato l’orario “abituale” in cui andare a dormire, vi sarete sentiti ripetere decine di volte che “andate a letto con le galline”.

Ma perché si dice così?

Il motivo è molto semplice ed ha a che fare con le abitudini di questi pennuti: le galline infatti sono solite svegliarsi all’alba, quando il sole si alza ad illuminare il cielo, e andare a nanna al tramonto, quando il sole cala e arriva il buio.

Regolano tutte la loro vita su orari prefissati quindi, ma anche per una questione pratica: non vedendo bene al buio, sarebbero esposte a predatori di ogni genere se andassero vagando oltre il calar del sole.

Allo stesso tempo, negli allevamenti moderni, si utilizza questa loro abitudine per spingerle a produrre più uova: usando luci artificiali si altera il normale alternarsi di luce e buio, facendo durare di meno il periodo di buio e creando di conseguenza “albe artificiali” che le spingono a deporre le uova.

Next Post

Bancomat: 1 agosto voglio prelevare, no non puoi

Un fine settimana, il prossimo, che si preannuncia a dir poco spinoso per chi avrà bisogno di denaro contante: come già ampiamente preannunciato a inizio mese, ci sarà lo sciopero nazionale dei portavalori, il prossimo 1 e 2 agosto, e questo potrebbe lasciare a secco i distributori di cash. Lo […]