Anoressia, una malattia che si manifesta già da bambini

Un disturbo alimentare certo, ma anche una vera e propria malattia che consuma corpo e anima e che può condurre alla morte se non si affronta di petto e si combatte con un aiuto in primis psicologico.

L’anoressia è uno dei mali di questo secolo, e purtroppo si manifesta sempre più precocemente, finendo per colpire sempre di più anche bambini, e nella stragrande maggioranza, bambine.

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha deciso di dedicare  un pomeriggio all’informazione sull’anoressia, oggi, mercoledì 2 dicembre 2015, dalle ore 16.30, presso l’Auditorium San Paolo (viale Ferdinando Baldelli, 38): un convegno e un documentario per parlare di una malattia mentale complessa che colpisce un numero crescente di ragazzi e ragazze e che si manifesta come detto sempre più precocemente.

“Felicemente imperfetta” è il titolo del documentario girato dalla regista Maite Carpio Bulgari all’interno del Day Hospital di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale che sarà proiettato al termine dell’incontro. Storie di ragazze anoressiche e delle loro famiglie che hanno intrapreso, con successo, il lungo percorso di guarigione dalla malattia.

Tra le malattie psichiatriche, chiariscono gli esperti del Bambino Gesù, l’anoressia è la sindrome che fa registrare il più alto tasso di mortalità: 1,8% in età infantile, 10% in età adulta. Inoltre, «nelle persone anoressiche il rischio di morte è 5-10 volte maggiore di quello di persone sane della stessa età e sesso».

Non colpisce solo il genere femminile, ma anche quello maschile: il rapporto è di circa 9 a 1 e il numero dei maschi, soprattutto in età prepuberale, è in aumento.

Loading...
Potrebbero interessarti

Sla, raccogliere fondi tra tarallucci e vino

Nelle scorse ore vi abbiamo dato l’ottima notizia secondo cui le prime…

Mai tenere una tazza sulla tua scrivania, ecco perchè

Perché non dovresti mai tenere una tazza sulla scrivania al lavoro o…