Apple iOS 9.3 e il bug dell’app Safari

Redazione

Non è di certo un periodo rose e fiori per l’azienda Apple. Mentre la società dalla mela morsicata è ancora sotto i riflettori per l’iPhone del killer di San Bernardino sbloccato dall’Fbi, è già in auge un altro problema per i melafonini, già soprannominato #LinkGate dai suoi utenti.

Dopo l’aggiornamento del sistema operativo iOS alla versione 9.3, molti utenti hanno lamentato il malfunzionamento dell’iPhone, poiché l’applicazione Safari e altri browser non rispondono ai comandi touch, impedendo così di aprire i collegamenti di accesso al web e mandando in “crash” le varie applicazioni browser.

L’azienda Apple, dopo la segnalazione del clamoroso bug, ha promesso di porre rimedio al più presto. Come se non bastasse la polemica Linkgate non è l’unico episodio che si è verificato con l’upgrade: solo pochi giorni fa, l’aggiornamento aveva causato dei guai ad alcuni iPhone 5 e versioni precedenti, assieme a numerosi iPad, tutti bloccati all’attivazione subito dopo l’upgrade, a nulla sono serviti i riavvii del device per tentare di risolvere il blocco momentaneo. Un disagio risolto in poche ore dalla stessa azienda che ha rilasciato una versione iOS 9.3 compatibile con gli iPhone 5S, 5C, 5 e 4S, la quale, con la nuova build 13E237 è stata in grado di correggere i problemi registrati dagli utenti in possesso dei device meno recenti.

Per il bug Linkgate, nell’attesa di un’aggiornamento risolutivo, gli esperti consigliano di tentare di aggirare il problema disattivando l’opzione JavaScript dalle impostazioni avanzate del browser Safari. Una soluzione momentanea che risolve in parte il problema del blocco delle applicazioni, rendendo però impossibile la navigazione su alcuni siti. Una soluzione certamente non esaustiva per coloro che vogliono rimanere al passo con gli upgrade.

Indubbiamente questo LinkGate è l’ennesimo duro colpo per la casa Apple, la quale non è nuova a problemi di aggiornamento iOS, questi bug frenano gli entusiasmi dei fan dei melafonini. Oltre alle polemiche complottiste che parlano dell’ennesima prova dell’obsolescenza programmata, l’azienda è al centro delle critiche per essere sempre più concentrata sui nuovi modelli hardware, senza prestare la giusta attenzione alla componente software mettendo seriamente in crisi la qualità dei prodotti Apple.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni mercoledì 30 marzo

Puntate sempre più dense di avvenimenti quelle de Il Segreto, che giorno dopo giorno riservano imperdibili novità per tutti i suoi protagonisti. Anche oggi, mercoledì 30 marzo, come accade di consueto nelle ultime settimane, la protagonista è Aurora. Solo ieri avevamo assistito alla scenata fatta dalla ragazza in piazza contro […]