Asteroide Oumuamua e avvistamenti UFO, c’è un collegamento?

Redazione

L’astrofisico di Harvard Avi Loeb ha ipotizzato che l’asteroide Oumuamua raccolga dati da veicoli senza equipaggio che le civiltà aliene inviano nell’atmosfera terrestre.

Il corpo celeste di Oumuamua è stato scoperto alla fine del 2017. Anche allora, gli astronomi hanno notato la sua strana traiettoria che indicava che l’oggetto era chiaramente arrivato dall’esterno del sistema solare.

Asteroide Oumuamua e avvistamenti UFO un collegamento
foto@Wikimedia

Il ricercatore russo Andrei Vetrov nel suo articolo ha proposto una versione secondo cui l’asteroide è arrivato davvero dall’esterno del sistema solare, ma è passato attraverso il cosiddetto wormhole nello spazio. Ha giustificato questo con il fatto che la velocità iniziale dell’oggetto entrando nel sistema solare era significativamente superiore a quella che l’oggetto avrebbe guadagnato a causa dell’influenza gravitazionale del sole. Questo oggetto, secondo il ricercatore, non potrebbe mantenere una tale velocità raggiungendo il nostro sistema in 4 milioni di anni.

Alcuni scienziati ritengono che Oumuamua sia un oggetto artificiale interstellare. Cioè, non è affatto un asteroide, ma un’astronave di civiltà aliene. Nonostante il fatto che questa versione non abbia prove, è attivamente promossa dal professor Avi Loeb.

In un articolo pubblicato su Scientific American, Loeb indica una certa connessione tra la comparsa dell’asteroide Oumuamua e l’aumento degli avvistamenti UFO. Lo scienziato è convinto che il rumore di informazioni nei media sugli avvistamenti di UFO da parte dell’esercito americano sia direttamente correlato all’asteroide che è passato attraverso il sistema solare.

Secondo il professore di Harvard, Oumuamua ha raccolto informazioni dagli UFO senza equipaggio che esploravano il nostro pianeta. Quando l’informazione è stata ricevuta, l’oggetto extraterrestre è uscito dal sistema solare.

A questo proposito, sorge la domanda su dove sia diretto questo misterioso oggetto, se la sua velocità non è sufficiente per consegnarlo tempestivamente alle civiltà aliene. Non volerà a quella velocità di crociera per 4 milioni di anni? Dunque la spiegazione è la stessa: l’oggetto è passato di nuovo attraverso il wormhole, portando con sé informazioni preziose.

Next Post

C'è qualcosa di strano sotto le cascate del Niagara

Nel 1969, una delle tre cascate del fiume Niagara, situata nella zona di confine tra Stati Uniti e Canada, fu completamente prosciugata da specialisti americani durante lavori di ingegneria. Tuttavia, nel corso del lavoro, gli specialisti coinvolti nella ricerca geologica hanno scoperto i corpi di un uomo e di una […]
Ce qualcosa di strano sotto le cascate del Niagara